Vacanze

Capanne CAS: una gradevole meta escursionistica per le famiglie

Informazioni utili

Pernottare in una capanna del CAS è, per le famiglie, un evento molto particolare. La sera ci si riunisce attorno al romantico tavolo in legno e il mattino presto si riparte avvolti dalla fresca aria di montagna.

Una passeggiata multicolore con pernottamento in baita incluso è un'esperienza davvero unica per tutta la famiglia. Le montagne sono particolarmente affascinanti quando l'autunno le fa risplendere alla luce dorata del sole.

Per chi vuole coronare l'autunno con un'escursione in baita, si invita caldamente ad informarsi sugli orari di apertura delle baite, dato che il fine-stagione è variabile in base alle condizioni atmosferiche e alle temperature.

Molte capanne CAS sono facilmente raggiungibili senza alcun pericolo e, per le famiglie con bambini, sono meravigliose mete escursionistiche. Le capanne sorgono generalmente in luoghi fantastici, dove i bambini possono trafficare con i sassi, divertirsi lungo i piccoli corsi d’acqua e avvistare qualche marmotta e qualche camoscio. L’atmosfera che si vive in una capanna, al disopra del limitare degli alberi, è molto diversa da quella di casa. Ci sono meno comodità, ma la cena e il tè presi in capanna hanno veramente un buon sapore. È facile fare conoscenza con gli altri ospiti, fare due chiacchiere e ascoltare racconti d’avventure.

Consigli per la perfetta escursione in capanna

Pianificare una gita a una capanna

La salita non dovrebbe richiedere più di due o tre ore. I bambini hanno bisogno di fare una pausa ogni ora. Bisogna anche calcolare il tempo necessario per le attività spontanee che si presentano: raccogliere mirtilli, cercare cristalli o fare un bagno veloce nelle fredde acque dei laghetti alpini. È proprio grazie a questi eventi che l’escursione in montagna risulta piacevole per i bambini. Una regola da tenere presente è che, quando ci sono i bambini, il tempo di percorrenza di un sentiero è una volta e mezzo più lungo di quello indicato sulla segnaletica. Si raccomanda inoltre di prenotare i posti in capanna e di informarsi presso il custode sulle condizioni atmosferiche.

Camminare in sicurezza

Informate in anticipo i bambini sulla durata approssimativa della camminata e sulle particolarità del sentiero da percorrere. Nella salita, i genitori dovrebbero camminare dietro ai bambini così da poter determinare la velocità e tenerli sott’occhio. Al ritorno, i genitori dovrebbero invece camminare davanti per tenere la situazione sotto controllo e per evitare che la discesa diventi una pericolosa corsa a chi arriva primo.

Equipaggiamento

Per le gite in montagna, i bambini devono calzare scarponcini alti fino alla caviglia con suola antiscivolo. Inoltre il loro abbigliamento deve tenere conto anche dei possibili cambiamenti del tempo. L’irradiazione solare in montagna è molto forte e perciò bisogna proteggere la pelle con le speciali creme antisolari, la testa con un capellino e gli occhi con gli occhiali da sole.

Capanne CAS

Ulteriori informazioni riguardo alle capanne del CAS e agli sport di montagna su

Foto: Keystone

Più escursioni, più avventure

Vai!