Consiglio per il tempo libero

I 10 itinerari ferroviari più belli in Svizzera

Attraverso gole e vigneti, su viadotti e in gallerie elicoidali: i dieci itinerari ferroviari panoramici più spettacolari della Svizzera.

Viaggiare in treno è bello e rilassante per tutta la famiglia. Ammirare insieme scorci pittoreschi dal finestrino, sfrecciare tra diversi paesaggi, passare da una regione linguistica all'altra, attraversare i confini dei Cantoni: con una gita in treno i bambini imparano a conoscere la Svizzera in tutta la sua varietà, in maniera emotiva e intuitiva, senza neppure rendersene conto.

1. Il leggendario Gotthard Panorama Express

Der-legendaere-Gotthard-Panorama-Express
Caricamento dell’immagine

In questo straordinario viaggio panoramico sarai a tu per tu con il mito del San Gottardo. La partenza è dall'imbarcadero di Lucerna, vicino al Ponte di legno. Ti imbarcherai sul meraviglioso battello a vapore con cui anche la regina Elisabetta II ha attraversato il Lago dei Quattro Cantoni. Navigando verso Flüelen potrai mostrare ai bambini il prato del Grütli, la roccia di Schiller e la cappella di Guglielmo Tell raccontando loro com'è nata la Svizzera. Lasciato il battello, da Flüelen il treno panoramico ti porterà alla scoperta della storica tratta ferroviaria del San Gottardo. Grazie alle numerose gallerie elicoidali, potrai ammirare la chiesa di Wassen da tre angolazioni diverse! Il pezzo forte rimane però la galleria del San Gottardo, che dal 1882 attraversa le Alpi collegando la Svizzera da Nord a Sud. Superata Bellinzona arriverai subito a Lugano, dove terminerà il viaggio nel cuore della Svizzera.

Consiglio Famigros: il Parco Ciani è un'oasi verde a Lugano, perfetta per giocare, fare il bagno o un picnic e passeggiare.

Itinerario: Lucerna–Flüelen–Bellinzona–Lugano, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 5 ore e 30 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: il Gotthard Panorama Express circola dal martedì alla domenica. Da metà ottobre a metà aprile osserva la pausa invernale.

Foto: ©SBB CFF FFS

2. Montreux Riviera e i vigneti terrazzati del Lavaux

Montreux-Riviera-und-die-Weinterrassen-des-Lavaux
Caricamento dell’immagine

Durante il viaggio in treno da Berna a Montreux attraverso il Lavaux, non oltre Losanna tu e i tuoi bambini non riuscirete a staccare lo sguardo dal paesaggio mozzafiato della riviera del lago Lemano. Dal 2007, i vigneti terrazzati del Lavaux sono patrimonio culturale dell'UNESCO. Potrai fare tappa alla stazione di Chexbres-Village per salire a bordo del «Lavaux Panoramic», un treno turistico su ruote gommate il cui percorso si snoda attraverso i vigneti. Arriverai così al capolinea della stazione di Saint-Saphorin o Chardonne, da dove dovrai proseguire in autobus oppure combinando autobus e funicolare fino a Vevey per poi concludere il viaggio a Montreux.

Consiglio Famigros: da Montreux, il Castello di Chillon è a un tiro di schioppo! 

Itinerario: Berna–Losanna–Montreux, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 1 ora e 37 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: il trenino turistico «Lavaux Panoramic» circola giornalmente da martedì a domenica, da aprile a novembre. Meglio prenotare!

Foto: Maude Rion

3. In Italia con la Centovallina

Mit-der-Centovallibahn-bis-nach-Italien
Caricamento dell’immagine

La Centovallina è una linea ferroviaria internazionale, da Locarno in Svizzera fino a Domodossola in Piemonte. A Intragna il treno inizia una dolce salita, da cui deve poi inerpicarsi su una tratta sempre più ripida. Le fermate sembrano non finire mai. Le stazioni sono 14 sul versante svizzero e ben 19 su quello italiano. E i ponti sono ancora di più: in totale ben 83 viadotti! Il paesaggio si estende a vista d'occhio tra rocce, boschi di castagni, cascate e vigneti, oltre a innumerevoli vallate, come suggerisce il nome stesso della linea ferroviaria!

Consiglio Famigros: il Parco Robinson di Locarno è sempre aperto. 

Itinerario: Locarno–Domodossola, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 1 ora e 52 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: Intragna, il capoluogo delle Centovalli, è il punto di partenza ideale per escursioni brevi e lunghe. Per questo viaggio internazionale ricordati di portare i passaporti o le carte d'identità!

Foto: ©Svizzera Turismo – Fotografo Rob Lewis

4. Il treno avventura attraverso la spettacolare gola di Ruinalta

Erlebniszug-durch-die-spektakulaere-Rheinschlucht
Caricamento dell’immagine

Conosci il Grand Canyon della Svizzera? Se la risposta è no, dovresti affrettarti a portare la tua famiglia verso i Grigioni per ammirare questo spettacolo della natura. La gola del Reno (Ruinalta in romancio) è ammirabile in tutto il suo splendore di imponenti pareti e bizzarre formazioni rocciose lungo la tratta ferroviaria da Landquart a Ilanz. Nei fine settimana da aprile a ottobre puoi goderti la tratta sul treno avventura con carrozze panoramiche aperte e ammirare per tutto il viaggio il paesaggio roccioso scavato dall'acqua nel corso di un periodo incredibilmente lungo.

Consiglio Famigros: da Ilanz si arriva in 20 minuti a Laax e quindi vicino al «Senda dil Dragun», il più lungo sentiero sugli alberi al mondo! 

Itinerario: Landquart–Ilanz, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 1 ora e 40 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: con l'autobus Rheinschlucht/Ruinaulta (osservare gli orari!) d'estate e in autunno si arriva comodamente al punto di partenza per delle belle escursioni.

Foto: © Rhätische Bahn / Andrea Badrutt

5. Nel Vallese attraverso l'antico traforo del Lötschberg

Auf-der-alten-Loetschberg-Strecke-ins-Wallis
Caricamento dell’immagine

La galleria di base del Lötschberg, inaugurata nel 2007, si attraversa velocemente, ma non si può dire altrettanto dell'antica tratta montana lungo la rampa nord del Lötschberg. A Berna sali a bordo dell'accogliente RegioExpress, lasciati sedurre dalla bellezza dell'Oberland bernese, ricco di montagne, pascoli e laghi, stupisciti sul viadotto di Kander e sui tornanti attorno al castello di Felsenburg. Da ammirare anche la rampa sud tra Naters e Goppenstein.

Consiglio Famigros: per una pausa, le acque cristalline del Lago Blu vicino a Kandergrund invitano a una passeggiata da favola. 

Itinerario: Berna–Kandersteg–Briga–Berna, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 2 ore e 40 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: il Trenino Verde delle Alpi (o BLS RegioExpress Lötschberger) circola a cadenza oraria con partenza da Berna.

Foto: © BLS AG, fotografo Jeroen Seyffer

6. Percorso dei sei laghi attraverso il passo del Brünig

Sechs-Seen-Fahrt-ueber-den-Bruenig
Caricamento dell’immagine

Durante questo viaggio in treno, tu e la tua famiglia passerete accanto a ben sei laghi e potrete continuamente ammirare le incantevoli vedute di innumerevoli vette alpine. Da Berna a Interlaken ci si addentra sempre più nell'Oberland Bernese, per poi giungere prima direttamente al lago di Thun e poi costeggiare il lago di Brienz. Dopo aver oltrepassato il passo del Brünig, il treno costeggia i laghi di Lungern, Sarnen e Wichel e arriva poi al lago di Alpnach. Quest'ultimo non è un lago a sé stante, ma un braccio laterale del lago dei Quattro Cantoni. Con tutti questi laghi, durante il percorso si possono naturalmente ammirare anche alcuni fiumi e addirittura delle cascate! I corsi d'acqua sono parte integrante della Svizzera centrale, quindi il costume è d'obbligo: se il tempo è bello, ci scappa senz'altro un tuffo!

Consiglio Famigros: ancor più acqua: nel Giardino dei ghiacciai di Lucerna c'è un lago sotterraneo da scoprire.

Itinerario: Berna–Interlaken–Lucerna–Berna, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 4 ore e 2 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: il treno Luzern-Interlaken Express fa parte della famosa linea GoldenPass che collega Montreux a Lucerna.

Foto: ©Zentralbahn

7. Attraverso il Giura selvaggio fino all'incantevole Saint-Ursanne

Durch-den-wilden-Jura-ins-schoene-Saint-Ursanne
Caricamento dell’immagine

All'inizio, questo viaggio in treno da Berna a Bienne attraversando l'Altopiano può non sembrare molto speciale. Ma poco dopo Bienne si percorre la prima falda del Massiccio del Giura e ci si addentra in un altro mondo. Tra Moutier e Delémont il paesaggio si fa sempre più selvaggio e ben presto si raggiunge l'incantevole valle del Doubs e Saint-Ursanne. A causa della posizione geografica particolare di questa bella cittadina è stato necessario costruire diverse gallerie e ponti per renderla accessibile. Tra l'altro bisogna attraversare un imponente viadotto ferroviario che poggia su undici piloni.

Consiglio Famigros: da metà luglio a settembre è possibile decidere se avventurarsi o meno nei labirinti svizzeri di Delémont. 

Itinerario: Berna–Bienne–Delémont–Saint-Ursanne, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 1 ora e 25 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: il Doubs invita a un bel bagno e a escursioni in kayak, quindi il costume è d'obbligo!

Foto: ©Christof Sonderegger

8. Sul MysteryTrain attraverso Basilea Campagna

Im-MysteryTrain-durchs-Baselland
Caricamento dell’immagine

Questo viaggio in treno che attraversa l'incantevole vallata di Homburg offre persino intrattenimento: un'audiostoria interattiva per famiglie. L’avventuroso viaggio sul cosiddetto «MysteryTrain» comincia a Olten e con la S9 porta a Sissach (o viceversa). Lungo il percorso si ascolta una storia suddivisa in quattro capitoli, ciascuno con un indovinello da risolvere. Risolvendo gli indovinelli si scopre il segreto della strega di Olten e giunti alla stazione di destinazione si verrà ricompensati da una bella sorpresa.

Consiglio Famigros: nella vicina Basilea c'è molto da vedere. Il museo Tinguely è particolarmente affascinante per i bambini.

Itinerario: Olten–Sissach

Durata: 22 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: poco prima della partenza iscriviti al «MysteryTrain» e potrai subito iniziare ad ascoltare l'audiostoria con gli indovinelli. Da Sissach si arriva in un quarto d'ora a Basilea con l'InterRegio.

Foto: ©SBB CFF FFS

9. Da Berna a Soletta in treno e battello

Von-Bern-nach-Solothurn-mit-Zug-und-Schiff
Caricamento dell’immagine

Da Berna, in men che non si dica raggiungerai Bienne insieme ai tuoi bambini. È lì che inizia davvero questo viaggio incantevole, in treno e in battello. Dalla stazione ferroviaria, una breve passeggiata conduce al porto sul lago di Bienne, da dove parte il battello sull’Aare diretto a Soletta. Si procede lentamente: la traversata sull'Aare dura complessivamente tre ore. Questo itinerario variegato è considerato il più bel viaggio fluviale della Svizzera. Degni di nota lungo il percorso sono la chiusa presso la località di Port, che richiede molta abilità di manovra da parte del capitano, la cittadina medievale di Büren an der Aare con il suo imponente ponte di legno e la colonia di cicogne di Altreu, una stazione per la cura e la nidificazione delle cicogne bianche di fama internazionale. Da Soletta partono ogni ora diversi treni che riportano i passeggeri direttamente a Berna.

Consiglio Famigros: voglia di esplorare di più la natura? Allora una visita al museo di scienze naturali di Basilea è d'obbligo. 

Itinerario: Berna–Bienne–Solothurn, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 4 ore e 10 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: i battelli sull'Aare circolano solo in estate e in autunno. Durante il lungo giro sul battello è possibile gustare la colazione o il pranzo a bordo.

Foto: ©BLS AG, fotografo: Jeroen Seyffer

10. La bellissima linea del lago di Walen da Zurigo a Coira

Auf-der-schoenen-Walenseelinie-von-Zuerich-nach-Chur
Caricamento dell’immagine

Un viaggio in treno molto vario da Zurigo a Coira che in brevissimo tempo si lascia alle spalle la metropoli e va verso le Alpi grigionesi, attraversando diversi Cantoni. In un primo momento si costeggia il lago di Zurigo; attraversando i Cantoni di Svitto e Glarona si giunge infine sulle rive del lago di Walen. Anche qui lungo l'itinerario ferroviario, la cosiddetta linea del lago di Walen, si gode quasi sempre la vista sull'acqua, che accompagna anche dopo. Da Walenstadt si incontra prima la valle di Seez nel Canton San Gallo, dove c'è lo spartiacque tra il Reno e il fiume Limmat; attraversando Sargans, Bad Ragaz e Landquart si raggiunge infine Coira, la capitale del Cantone dei Grigioni. 

Consiglio Famigros: dopo l'impressionante spettacolo reale della natura, qualche illusione ci sta: di ritorno a Zurigo, al Museo WOW vi aspettano illusioni ottiche. 

Itinerario: Zurigo–Coira–Zurigo, percorribile in entrambe le direzioni

Durata: 2 ore e 44 min. (solo durata del viaggio, collegamento diretto)

Buono a sapersi: non solo a Zurigo c'è vita! Anche Coira è nota in tutta la Svizzera per i tanti ristoranti. Per cambiare, prova a pranzare una volta a Coira con tutta la famiglia.

Foto: ©Heidiland Tourismus

Non c’è dubbio: la Svizzera è meravigliosa e la vista dal finestrino del treno sempre diversa. Comunque, per evitare che i bambini in viaggio si annoino, portati qualche gioco, per esempio UNO, che non è ingombrante! Anche carta e matite colorate possono sempre tornare utili con i bambini, che sia per disegnare, risolvere enigmi o darsi al bricolage. Ricorda anche di prendere qualcosa di buono da bere e sgranocchiare  per il viaggio. Buon viaggio e buon divertimento!

Ecco cosa occorre per il viaggio

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Da non
perdere