Gravidanza

Si parte: lista di controllo per le vacanze in gravidanza

16-9-migros-ferien-transparent-960×540
Caricamento dell’immagine

Vacances Migros

Notre partenaire en matière de voyage

Informazioni utili

Con la giusta preparazione, l’ultima vacanza senza figli non ha controindicazioni. Anzi. Di seguito ti spieghiamo a quali aspetti devi fare attenzione quando viaggi in gravidanza: per goderti le vacanze senza problemi anche con il pancione.

Sicuramente qualche amica te l’ha già consigliato: godetevi un’ultima vacanza in due prima dell’arrivo del bebè e cercate di trascorrere momenti indimenticabili. E le tue amiche hanno ragione: dopo la nascita il nuovo membro della giovane famiglia sarà al primo posto e i primi tempi saranno tutt’altro che rilassanti. Segui quindi il consiglio e prenota una vacanza.

Il periodo migliore per viaggiare in gravidanza

Qual è il periodo migliore per una vacanza? Il secondo trimestre è quello in cui probabilmente ti sentirai meglio, perché il pancione non è ancora troppo ingombrante e i fastidi dei primi mesi come nausea, stanchezza e capogiri sono di norma in gran parte superati. Con qualche accorgimento, in questo periodo è possibile anche intraprendere un lungo viaggio in aereo.

Nell’ultimo trimestre di gravidanza è meglio evitare gli sforzi, quindi le vacanze dovranno essere all’insegna del relax. Che ne dici ad esempio di un weekend in un centro benessere con le amiche o il partner?

Viaggiare in sicurezza con la lista di controllo per le vacanze

Con i seguenti consigli vai sul sicuro.

  • Informa il medico curante sul viaggio in programma, la destinazione e il periodo. Chiarisci se la cassa malati copre eventuali costi o se dovrai sottoscrivere un’assicurazione supplementare per l’estero.

  • Le vacanze devono essere all’insegna del relax. Forse preferisci viaggiare in auto o in treno e restare in Europa.

  • E se invece la tua meta ideale sono i Caraibi o altre destinazioni lontane? Chiedi alla compagnia aerea se è necessario presentare un certificato medico e a partire da quale settimana. La maggior parte delle compagnie aeree non consente l’imbarco oltre la 34esima settimana.

  • Se resti seduta a lungo, indossa calze compressive, per mantenere attiva la circolazione sanguigna e non gravare sulle vene infiammate. Scarpe basse, confortevoli e antiscivolo sono importantissime, soprattutto se prevedi di fare molto movimento. È utile portarne un paio di riserva particolarmente comodo per la sera, perché a fine giornata i piedi si gonfiano.

  • Assicurati di scegliere una destinazione con una buona assistenza medica.

  • Informati sulle vaccinazioni necessarie.

  • Evita attività pericolose come paracadutismo, arrampicate o faticose escursioni in alta quota.

  • In vacanza segui un’alimentazione

  • Non dimenticare eventuali medicamenti e gli integratori alimentari che devi assumere in gravidanza. Informati se questi sono disponibili anche nel luogo della vacanza.

Foto: Getty Images

Scopri di più sui nove mesi col pancione

Consiglio