Rimanere Incinta

Sintomi della gravidanza: come capire se sei incinta

Informazioni utili

Senti delle tensioni al seno, lo stomaco è sottosopra e hai la tendenza ad urinare più spesso? Ogni donna sente in maniera più o meno forte i primi sintomi di una gravidanza. Qui scopri informazioni utili sui primi sintomi di questa bellissima avventura.

Nei primi giorni di gestazione non si vede ancora che nel tuo corpo sta crescendo una nuova creatura. Però avvengono già cambiamenti incredibili: dopo la fecondazione l’ovulo si sposta dalla tuba per raggiungere l’utero. La divisione cellulare è in pieno svolgimento, l’ormone della gravidanza hCG viene prodotto e segnala al corpo che sei incinta! Il progesterone fa sì che non maturino altri ovuli e che l’embrione possa impiantarsi nell’utero. Già in questa fase iniziale possono manifestarsi i primi sintomi. Ti presentiamo quelli più frequenti. Per avere la certezza di essere incinta, si raccomanda però di effettuare un test di gravidanza.

I sintomi di gravidanza più frequenti

Nausea

Solitamente la nausea si presenta solo sei settimane dopo il concepimento. Alcune donne ne soffrono però già prima. Si tratta di uno dei sintomi più evidenti di gravidanza e può causare vomito o una sensazione di malessere allo stomaco per più giorni. Di regola la nausea in gravidanza sparisce intorno al quarto mese. Non tutte le donne accusano però questo disturbo.

Amennorea

Un altro sintomo è l’assenza delle mestruazioni. Il progesterone impedisce l’ovulazione creando una situazione di amennorea.

Stanchezza

All’inizio della gravidanza le donne si sentono spesso stanche e spossate. Ciò è da ricondurre all’abbassamento della pressione arteriosa nei primi mesi. L’utero viene irrorato maggiormente e il sangue viene dunque a mancare in altre parti del corpo.

Affanno

Salire le scale ti fa venire il fiatone? Nel tuo ventre sta crescendo una nuova vita che necessita di ossigeno. La sensazione di affanno è un sintomo che ti accompagnerà durante tutta la gravidanza.

Sensibilità agli odori

Può darsi che l’odore del caffè, della birra o del tuo profumo preferito ti dia all’improvviso fastidio. Molte donne incinte sono infatti più senbili agli odori. Probabilmente ciò le protegge dall’assunzione di cibi e generi voluttuari avariati e poco salutari.

Sbalzi d’umore

Può succedere che ti senta emotivamente instabile. Dai la colpa agli ormoni se scoppi in lacrime guardando la pubblicità per il sugo pronto o se ti spazientisci più rapidamente.

Tensione al seno

L’azione degli ormoni fa ingrossare le ghiandole mammarie. Il seno si gonfia ed è più sensibile. Si può avvertire una sensazione di tensione e dolore. Inoltre, già in questo stadio della gravidanza l’areola può scurirsi e presentare in maniera più evidente i piccoli rilievi chiamati tubercoli di Montgomery. Un reggiseno contenitivo può essere d’aiuto.

Tensioni al basso ventre

L’impianto dell’embrione nonché l’ingrandimento e la maggiore irrorazione dell’utero provocano in alcune donne tensioni al basso ventre. I dolori non sono però un chiaro sintomo di gravidanza; potrebbe trattarsi anche di normali disturbi mestruali.

Minzione più frequente

L’estrogeno rilassa i muscoli e i tessuti. Ciò vale anche per la vescica che non è più in grado di trattenere a lungo l’urina. Inoltre i reni lavorano di più e producono più urina. A gravidanza avanzata l’utero, che va ingrossandosi, preme sulla vescica.

Aumento della temperatura

Se hai controllato il tuo ciclo e misurato regolarmente la temperatura basale, ora puoi appurarne un leggero aumento. Solitamente la temperatura basale media aumenta con l’ovulazione e diminuisce con la prossima mestruazione. Se rimane elevata più a lungo del normale, potrebbe trattarsi di un sintomo di gravidanza.

Foto: Getty Images

Scopri di più sui nove mesi col pancione

Consiglio