Cura dei bebè

Dermatite seborroica e dermatite atopica nei bebè: differenze e consigli

Informazioni utili

Spesso la dermatite seborroica, o crosta lattea, e la dermatite atopica vengono associate l'una all'altra perché presentano sintomi simili. Ma vi sono alcune differenze fondamentali. Qui trovi le informazioni più importanti da sapere sulle squame che si formano sulla testolina del bebè e consigli sui modi migliori di rimuoverle.

Dato che nei bebè i sintomi esterni della dermatite seborroica, o crosta lattea, e della dermatite atopica sono simili, spesso si confonde l'una con l'altra, e non succede solo ai più inesperti. Vi sono tuttavia delle caratteristiche distintive. La dermatite seborroica è innocua, di norma è passeggera e non necessita di un particolare trattamento. Le scaglie di pelle salteranno agli occhi di genitori e fratelli, ma non c'è motivo di preoccupazione: il bebè se ne rende conto a malapena. La dermatite atopica invece è più fastidiosa e richiede assistenza medica. Gli specialisti parlano di una prima manifestazione di neurodermite. La somiglianza con la dermatite seborroica consiste unicamente nella desquamazione. A differenza della dermatite seborroica, quella atopica comporta anche un'infiammazione della pelle e un forte prurito che compromette il benessere del bambino. Questo articolo spiega come distinguere i due eczemi infantili e suggerisce i rimedi da adottare.

Dermatite seborroica e dermatite atopica nei bebè: simili eppure diverse?

Innocua: la dermatite seborroica

I sintomi di questo eczema infantile si manifestano tipicamente già una settimana dopo la nascita. Sul cuoio capelluto del bebè si formano delle squame giallastre e untuose, che con il passare delle settimane si trasformano in croste grigio-brune. Questo mutamento della pelle normalmente è limitato al cuoio capelluto; la diffusione sul viso è piuttosto rara. A differenza della dermatite atopica, quella seborroica causa poco prurito o non prude affatto e normalmente la pelle non è arrossata.

Il bebè si sente (comunque) a proprio agioIl bebè si sente (comunque) a proprio agio

Si suppone che il fattore scatenante della dermatite seborroica sia una produzione eccessiva di sebo, tuttavia le cause non sono ancora state sufficientemente studiate. Normalmente la dermatite seborroica scompare da sé nel giro di tre mesi. Tuttavia vi sono alcuni casi eccezionali in cui la dermatite scompare solo all'inizio dell'età scolare. L'unico aspetto di questo eczema infantile che potrebbe essere causa di disturbo è la desquamazione, non molto bella a vedersi, ma tuo figlio o tua figlia sentirà poco o nulla. Anche un trattamento medico non è necessario. Più avanti puoi leggere come rimuovere le squame causate dalla dermatite seborroica.

Dermatite atopica: il nome è simile, il prurito no

In caso di dermatite atopica, chiamata anche eczema atopico, purtroppo non si può escludere una possibile allergia più avanti nella vita. I primi segni di questa malattia infiammatoria della pelle si presentano solo a partire dal terzo mese di età. I sintomi tipici sono un cuoio capelluto arrossato, un forte prurito e la formazione di squame bruno-giallastre che nell'aspetto ricordano il latte bruciato. Questa tipologia di eczema infantile, che non ha nulla a che fare con un'intolleranza al latte come spesso si suppone, necessita di un trattamento medico.

Sollievo per il bebè

Questa malattia dermatologica si può diffondere dal cuoio capelluto fino alle sopracciglia e alle guance. Il forte prurito disturba il sonno dei piccoli, che sono comprensibilmente agitati o piagnucolosi. Non di rado si grattano fino a sanguinare. Di notte possono essere utili i guanti a manopola di cotone, inoltre le unghie dovrebbero essere tagliate corte con cautela. È importante che si usino vestiti di cotone e solo prodotti trattanti senza profumi, inoltre occorre fare in modo che il piccolo non sudi troppo. Infine è preferibile fare la doccia piuttosto che il bagnetto, evitando di irritare ulteriormente il cuoio capelluto secco del bebè. Possono dare sollievo dal prurito delle creme emollienti in combinazione con rinfrescanti impacchi di tè o una soluzione contro le squame.

Dermatite seborroica e dermatite atopica: le differenze più importanti in sintesi

Da quando si presentano i sintomi?

  • Dermatite seborroica: circa a partire da una settimana dopo la nascita
  • Dermatite atopica: circa a partire dal terzo mese di età

Dove si manifesta l'eczema principalmente?

  • Dermatite seborroica: sul cuoio capelluto
  • Dermatite atopica: sul cuoio capelluto e sul viso

Quali sono i sintomi?

  • Dermatite seborroica: squame untuose senza arrossamento della pelle
  • Dermatite atopica: croste squamose con pelle arrossata e spesso umida

Quanto durano i sintomi?

  • Dermatite seborroica: normalmente i sintomi scompaiono dopo tre mesi, tuttavia vi sono eccezioni
  • Dermatite atopica: da diversi mesi fino a due anni

Come sta il bebè?

  • Dermatite seborroica: non vi sono problemi particolari
  • Dermatite atopica: il bambino sente un forte prurito

Qual è la terapia da adottare?

  • Dermatite seborroica: non è necessario alcun trattamento
  • Dermatite atopica: è necessario un trattamento contro il prurito

Altro

  • Dermatite seborroica: si possono rimuovere le croste con delicatezza
  • Dermatite atopica: si possono indossare guanti a manopola e vestiti di cotone, è possibile rimuovere le croste con delicatezza

Come rimuovere le squame in caso di dermatite seborroica o atopica

In caso di dermatite seborroica – e, previo accordo con il medico, anche in caso di dermatite atopica – è possibile rimuovere le squame, tuttavia è necessario procedere con grande tatto. Massaggia la testa del tuo bambino con olio per bebè oppure olio d'oliva e lascialo agire durante la notte. Il giorno seguente puoi rimuovere con cautela le particelle di pelle che si sono staccate con una spugnetta o una spazzola morbida per bebè. È importante impedire che il piccolo si gratti, in modo da evitare eventuali irritazioni o addirittura infezioni. Se la pelle dovesse arrossirsi o infiammarsi, il tuo bambino dovrebbe essere visitato immediatamente da un medico.

Cosa fa bene alla pelle del bebè

Alla Migros trovi oli delicati per bebè senza profumi che aiutano a proteggere la pelle dalla disidratazione: l'olio per bebè Milette con olio d'oliva naturale, l'olio idratante per bebè Milette Naturals con ingredienti pregiati, l'olio per bebè Hipp con olio di mandorle bio e l'olio trattante per massaggi Nivea per una pelle morbidissima.

Foto: Pixabay

Più idee per la gioia del tuo bimbo

Cucù