Gravidanza

34° settimana di gravidanza

La gravidanza è un’avventura! Ti spieghiamo cosa succede al tuo corpo e a quello del bambino settimana dopo settimana. Leggi qui: la trentiquattresima settimana.

La pelle del vostro bebè è ora già bella paffuta e lentamente sta diventando rosea. Il tasso di calcio nel sangue è nel frattempo diventato più alto del vostro perché la placenta sta consumando le vostre riserve per rinforzare le ossa del bebè. Le sue unghie sono ora così lunghe che si potrebbe graffiare. Riesce anche a girarsi ancora leggermente da una parte o dall’altra. Continua ad essere attivo e a farsi sentire, specialmente durante la notte.

Mancano ancora sei settimane al termine del parto previsto. Forse da questa settimana siete in congedo maternità. Oppure avete preferito continuare a lavorare il più a lungo possibile. In entrambi i casi, dovete cercare di riguardarvi. Il posto nella vostra pancia comincia a scarseggiare sia per il bebè sia per i vostri organi. La vostra parete addominale è così tesa e la vostra pancia così grossa che l’ombelico tende ad appiattirsi e a inarcarsi verso l’esterno. Ma non preoccupatevi, dopo il parto riacquisterà la sua forma originale. Adesso dovreste assumere il maggior quantitativo di calcio possibile. Mangiate e bevete molti latticini. Anche le compresse effervescenti di calcio farebbero al caso vostro.

Consiglio: Regole per dormire bene 

Verso la fine della gravidanza possono manifestarsi spesso disturbi del sonno. I motivi sono diversi. Il bebè sta prendendo sempre più spazio nella vostra pancia e ciò vi impedisce di assumere una posizione comoda per dormire. Forse vi riesce difficile anche rilassarvi, soffrite di crampi o state già pensando al parto. Forse ancora vi svegliate perché avete fame o accusate improvvisamente un calo di zuccheri che vi provoca malessere. 

Alcuni consigli per dormire meglio

La sera mangiate cibi leggeri ed evitate le bevande che contengono caffeina. Bevete invece un bicchiere di latte caldo o una tisana calmante alle erbe (valeriana, melissa, luppolo). Fatevi un bagno caldo con estratti di melissa, valeriana o sostanze oleose aromatiche (lavanda, rosmarino, sandalo). Nelle prossime settimane dovrete alzarvi spesso di notte per andare alla toilette, perciò non bevete troppo prima di coricarvi. Durante il giorno dovrete invece recuperare. Prima di andare a letto, fate la pipì e cercate di svuotare completamente la vescica. Se i disturbi del sonno diventano cronici, consultate il vostro medico, che vi potrà prescrivere dei sonniferi omeopatici. 

Posizione ottimale per dormire nelle ultime settimane di gravidanza

Dormite coricate sul fianco sinistro. In questa posizione il sangue circola meglio, la digestione, i reni e il fegato funzionano meglio. Piegate leggermente le ginocchia e aiutatevi con dei cuscini per sostenere schiena, pancia, anche e articolazioni. Infilate un cuscino fra le gambe, uno nella zona delle anche e uno sotto la testa. Evitate ora di dormire sulla schiena perché questa posizione può accelerare i battiti cardiaci e procurare un senso di vertigine e, di conseguenza, influire negativamente sulla pressione sanguigna.

Preparare la valigia per il parto

Per affrontare con tranquillità la data di scadenza del parto, dovreste preparare la valigia per l’ospedale con il necessario per voi e il vostro bebè già un mese prima della data prevista in modo che sia tutto pronto anche nel caso in cui il travaglio cominci anzitempo. Per gli indumenti del bebè, è consigliabile usare una piccola borsa a scomparti. La biancheria deve essere molto morbida e facile da indossare. Per prevenire il rischio di allergie è consigliabile lavare tutti i capi prima di utilizzarli. Alla nascita, il bimbo non è ancora in grado di autoregolare la sua temperatura. Pensate dunque a come vestire in modo caldo il vostro tesoro. Il bebè deve sempre indossare uno strato di indumenti in più di voi! In ogni caso, dovreste mettere nella borsa un body o una tutina della prima misura affinché il vostro piccolo possa sentirsi veramente comodo nel suo abbigliamento. Per il parto avete bisogno di una comoda camicia da notte o di una T-shirt e calze calde. Altre cose che non dovrebbero mancare sono un olio calmante per massaggi, cosmetici, articoli per l’igiene personale ed eventualmente un lettore MP3 con la vostra musica preferita, così che dopo il parto possiate sentirvi completamente a vostro agio e rilassate. Per le prime passeggiate nei corridoi della clinica, avrete bisogno di pantofole basse, camicie da notte ampie e un accappatoio. Per il rientro a casa vi serviranno scarpe e abiti comodi. Per il disbrigo delle formalità, non dimenticate il certificato della cassa malati, i formulari richiesti dalla clinica e il certificato di cittadinanza. Se siete sposate, non dimenticate il libretto di famiglia, se siete nubili o divorziate il vostro certificato di stato civile. 

Trovate qui una lista di controllo per aiutarvi a preparare la borsa per il bebè da portare in clinica:

Lista di controllo​​​​​​​

I nostri prodotti consigliati:

 

Foto: Getty Images

Scopri di più sui nove mesi col pancione

Consiglio