Gravidanza

21° settimana di gravidanza

La gravidanza è un’avventura! Ti spieghiamo cosa succede al tuo corpo e a quello del bambino settimana dopo settimana. Leggi qui: la ventunesima settimana.

Adesso la cute del vostro bambino diventa sempre più spessa e rossastra. Il suo corpo ha ora iniziato a costituire importanti strati di grasso che lo aiutano a produrre e immagazzinare calore per il corpo. In questa fase, nel cervello si producono anche i primi solchi della corteccia cerebrale. Le ossa dello scheletro si rafforzano sempre più e continuano a crescere. Anche gli organi sensoriali continuano a svilupparsi e il senso del tatto, del gusto e dell'udito sono in parte già funzionanti. Il piccolo cuore trasporta ora circa 100 litri di sangue al giorno.

Consiglio: Comunicate con il vostro pancione

Adesso al vostro bambino fa piacere se stabilite un contatto con lui. Potete comunicare sia con la voce sia con il tatto. Sentite come il vostro bambino si muove nella pancia. Giocate con lui passando o picchiettando leggermente con i polpastrelli sul vostro grembo. Adesso avvertirete velocemente la sensazione della parte del corpo che state toccando. In questo stadio della gravidanza, il bambino è ancora posizionato con la testa verso l'alto. Se premete leggermente con la mano sulla parte superiore della pancia, potete sentire la sua testolina. Il suo sederino è leggermente aguzzo. Sul lato sinistro e destro della pancia potete sentire la sua schiena. Sul lato opposto del grembo possono probabilmente farsi sentire le manine e i piedini in movimento. Se sentite che scalcia con vigore, potete calmarlo parlandogli dolcemente, ascoltando della musica tranquilla o cantandogli qualcosa. Forse vuole anche dirvi che la vostra attuale posizione da sedute o coricate non gli piace. Cambiate la posizione - magari smette di scalciare. Adesso potete stimolare il vostro bambino a una reazione in modo mirato. Mandate un messaggio alla vostra pancia quando il bambino è molto tranquillo - le reazioni vi sapranno sorprendere. Anche in questo caso tuttavia dipende, in quanto alcuni bambini sono più vivaci di altri.

Adesso potete avvertire chiaramente il vostro bambino e il vostro pancione è visibile anche agli altri - la gravidanza non è più uno stadio astratto, ma è diventata molto concreta. Forse finora avete avuto fortuna e siete state risparmiate dai dolori alla schiena. Tuttavia, più la vostra pancia cresce e diventa pesante, maggiore è il lavoro che la vostra muscolatura dorsale deve fare. Schiena e fondo pelvico sono sempre più sollecitati anche da una cattiva postura. Poiché la parte inferiore della schiena è maggiormente arcuata, il bacino e quindi anche il baricentro del corpo si sono spostati. Adesso una buona postura è perciò doppiamente importante. (614)

Consigli: Come potete alleviare la schiena e prevenire il  mal di schiena.

La vostra pancia è sempre più grande e pesante - fino alla fine della vostra gravidanza sarete probabilmente sempre più interessate dal mal di schiena. Prestate attenzione soprattutto a una postura corretta. State sempre il più erette possibile, piegatevi magari leggermente sulle ginocchia e non spingete il bacino in avanti. Se state sedute a lungo, dovreste sostenere la parte inferiore della schiena con un piccolo cuscino. I dolori alla schiena possono diminuire se rimanete sdraiate per un po' a pancia in su e tenete la testa e la parte inferiore delle gambe leggermente sollevate con un cuscino. D’ora in poi non dovreste più sollevare e trasportare oggetti pesanti o stare a lungo in piedi. Prendetevi adesso più pause e cercate di sbrigare il minor numero di attività possibili in piedi. Chiedete consigli anche al vostro medico o alla vostra ostetrica. Anche nei corsi di preparazione al parto si spiega spesso come assumere una postura corretta per la schiena.

Mangiate spesso pesce

Durante la gravidanza si raccomanda di mangiare spesso del pesce. Infatti il feto necessita per lo sviluppo e la crescita del cervello di molti acidi grassi Omega 3 e Omega 6. Questi elementi nutritivi sono presenti nelle vostre riserve. Assicuratevi quindi di assumere una quantità sufficiente di questi acidi grassi. Alimenti come pesci grassi (ad es. tonno, salmone, sardine, trote) sono una fonte di Omega 3 di prima qualità. Prestate attenzione alla provenienza del pesce, dato che può contenere elevati valori di mercurio e diossina. Si raccomanda di mangiare una o due porzioni di pesce ricco di grassi alla settimana. Non dimenticate di togliere bene le lische. Il vostro medico può consigliarvi anche l'assunzione di un integratore alimentare, in particolare se siete vegetariane.

Importante: Adesso e non più tardi dovreste iscrivervi a un corso di preparazione al parto!

I nostri prodotti consigliati

Foto: Getty Images

Scopri di più sui nove mesi col pancione

Consiglio