Consiglio per il bebè

I giochi di ruolo sono importanti: stimolano infatti in modo fantasioso il comportamento sociale dei bambini

I bambini si immedesimano volentieri con le altre persone o addirittura con gli animali. I giochi di ruolo sono davvero divertenti per loro e, allo stesso tempo, permettono ai piccoli anche di imparare tantissimo. Da soli, con la bambola preferita, con un amico immaginario oppure con mamma e papà: i giochi di ruolo stimolano le competenze chiave sul piano sociale. Sono dunque estremamente importanti per lo sviluppo dei bambini.

Informazioni utili

Informazioni utili

L'essenziale in breve

  • I giochi di ruolo incidono positivamente sullo sviluppo dei bambini.
  • Viene stimolata la fantasia dei bambini.
  • I bambini imparano il comportamento sociale.

Tutto è possibile, a qualsiasi età: così sembra quando si osservano i bambini nei giochi di ruolo. Una ragazzina si trasforma improvvisamente in una nobile principessa, in una devota veterinaria o in una sacerdotessa. Il bimbo di quattro anni gioca a calcio già nella Premier League oppure, in veste di commesso, decanta la merce di ultima tendenza. I giochi di ruolo fanno naturalmente parte dell'infanzia e sono una tappa importante nello sviluppo del bambino. I ruoli impersonati non devono rappresentare nulla di particolare. Le situazioni quotidiane familiari sono di per sé emozionanti a sufficienza per i piccoli. La fantasia non ha limiti: i bambini possono identificarsi con chiunque o esprimere qualsiasi sogno della loro vita.

Con i giochi di ruolo i bambini imparano l'empatia

Riproducendo o rappresentando qualcosa come immaginano che debba essere, i bambini riflettono e vedono il mondo da un altro punto di vista. Questo cambiamento di prospettiva non solo è interessante, ma anche particolarmente importante per l'ulteriore sviluppo in un membro empatico della società.

Inoltre, nel gioco vengono messe in scena ed elaborate anche le paure. La bambola è di nuovo gravemente ammalata? Forse si tratta di un'allusione a timori di un bambino non ancora espressi. Il modo migliore per un genitore per scoprirlo è, ancora una volta, giocare con il proprio piccolo. Ma è comunque un bene non solo favorire i giochi di ruolo dei bambini, lasciando loro tempo e spazio e mettendo loro a disposizione gli accessori necessari, bensì anche parteciparvi attivamente. Ciò fungerà da conferma per il bambino.

Imparare a gestire i conflitti e le altre persone grazie ai giochi di ruolo

Se i genitori partecipano ai giochi di ruolo, è bene che il bambino abbia e mantenga il comando. Spetta a lui presentare le regole per il mondo inventato ed esserne il padrone. Viene rafforzata così la sua autostima. Inoltre, il piccolo sperimenta in modo ludico le possibilità per risolvere i conflitti o incoraggiarsi da solo.

Giocando con i bambini, i genitori possono altresì meglio comprenderli, riconoscere le loro esigenze e accorgersi delle loro insicurezze. Dopo il gioco sono dunque in grado di aiutare e sostenere in modo mirato i loro figli nella vita quotidiana.

Consigli e idee per giochi di ruolo per e con i bambini

  • Maestra e maestro: una lavagna, gessetti colorati, un paio di libri e block-notes, tanti pennarelli. Cartella e merenda. E si va a scuola, senza dimenticarsi di fare i compiti a casa!
  • Supereroi: Superman, Superwoman, Spiderman, Spiderwoman, forti e invincibili. I rispettivi costumi sono fantastici, ma bastano un grande scialle e una maschera ed ecco che bimbe e bimbi hanno già volato per la stanza, hanno salvato interi paesi e sono tornati sani e salvi al punto di partenza.
  • Mamma e papà: essere finalmente adulti! Finalmente avere i propri figli! E finalmente poter permettere o vietare qualcosa! E finalmente essere anche severi. E poi di nuovo tanto amorevoli.
  • Commessa e commesso: un classico, che non diventerà mai noioso. Bastano alcuni pacchetti veri di pasta, qualche frutto e un paio di snack… e via, tutto nel cestino della spesa. «Quanto costa?», «Oh no, ho dimenticato il portafogli!»: i piccoli non potranno non sentirsi adulti.
  • Nella scuderia: prima o poi molte camere dei bambini vengono trasformate in una scuderia. È semplicissimo: basta collocare gli ostacoli e via… al galoppo! La biancheria da letto adeguata o un grande cavallo di peluche rendono perfetta l'atmosfera da maneggio.
  • Principessa medievale e cavaliere: condividere il mondo delle damigelle e dei valorosi cavalieri è particolarmente divertente se si hanno a disposizione una spada di legno per la difesa e l'accollata nonché uno scrigno del tesoro e dei teli per travestirsi.
  • Dottore e dottoressa: la valigetta del dottore si trova in ogni cameretta che si rispetti. Un vero stetoscopio non è molto più caro di quello in versione giocattolo. Ma quanto è divertente sentire per davvero il battito del cuore della mamma! E finalmente tutte le bambole ammalate possono essere visitate e curate.

Che cosa impara un bambino con i giochi di ruolo?

  • Vede il mondo da un'altra prospettiva. Durante il gioco di ruolo impara a mettersi nei panni degli altri e ad avere comprensione per i sentimenti altrui.
  • I bambini affrontano in modo ludico le esperienze difficili che vengono così elaborate. Le paure vengono sfatate.
  • Nel gioco viene esercitato il comportamento da tenere in gruppo e con gli altri. I bambini imparano a risolvere i conflitti e a trovare dei compromessi.
  • I giochi di ruolo migliorano le capacità linguistiche.
  • Viene stimolata l'intelligenza.
  • Nei giochi di ruolo i bambini rappresentano i conflitti che hanno con il mondo esterno. Se, per esempio, non hanno il permesso di fare qualcosa, nel gioco possono autoaiutarsi ad accettare il divieto spiegandolo a un altro.

Foto: Getty Images

Più idee per la gioia del tuo bimbo

Da non
perdere