Consiglio per il bebè

Disegnare stimola lo sviluppo cognitivo e personale

Non appena un bambino riesce a tenere in mano una matita, di norma si esprime scarabocchiando e colorando su un foglio di carta. In questo modo comunica con il suo ambiente e sviluppa al contempo importanti abilità. I nostri consigli ti aiuteranno a sfruttare l'entusiasmo per il disegno e a favorire così lo sviluppo del tuo tesoro.

Informazioni utili

Informazioni utili

L'essenziale in breve

  • Disegnare stimola la capacità di concentrazione, la pazienza, la motricità fine nonché la capacità mnemonica, la fantasia e l'autostima.
  • Il disegno permette ai bambini molto piccoli di esercitare soprattutto la coordinazione occhi-mano.
  • Le opere d'arte dei bambini non dovrebbero mai essere criticate negativamente. L'arte è sinonimo di libertà di espressione individuale.

Che spettacolo! È ancora un bebè, ma riesce già a tenere in mano una matita! Tutto il braccio, anzi tutto il corpo si lascia trasportare quando un ghirigoro colorato compare sul foglio bianco. Spesso i bambini appaiono completamente assorti nella loro attività quando colorano dipingono o disegnano. L'attività creativa li rassicura: i piccoli si concentrano totalmente sulla creazione della loro opera d'arte, anche se agli adulti sembra solo uno scarabocchio colorato.

La creatività come allenamento per lo sviluppo del cervello

Per i bambini disegnare è un modo del tutto nuovo per esprimersi. Invece che con le parole, possono quindi comunicare anche con le immagini e creare qualcosa di duraturo. Perciò, incoraggia il tuo bambino a continuare: ogni parola positiva, ogni sguardo raggiante alla vista dei disegni lo stimolerà a essere e a rimanere creativo. Non è il caso però di forzarlo o assillarlo: se non vuole colorare oppure non è ancora in grado di disegnare in maniera concreta come i suoi amici, va bene così. Ciascun bambino ha i suoi tempi.

I genitori possono stare tranquilli: da un bambino di un anno non ci si può aspettare molto di più di qualche scarabocchio. Solo attorno ai tre anni i bambini cominciano a disegnare linee, cerchi e omini girini. In seguito, il bambino cerca di cogliere le cose e di riprodurle, il che rappresenta un eccellente allenamento per il cervello. Quando mano e occhi creano qualcosa insieme si formano nuove sinapsi. Le capacità cognitive vengono dunque allenate giocando. Ma attenzione: senza aspettative da parte dei genitori!

Di cosa bisogna tenere conto per i mancini?

Per il disegno vale lo stesso che per la scrittura: i bambini mancini non dovrebbero mai essere costretti a tenere la matita colorata o il pennello con la mano destra se hanno la tendenza a farlo con la sinistra.

Spazio per ore creative

Hai abbastanza spazio nell'appartamento o in casa? Per i bambini piccoli uno spazio o un angolo riservato al disegno è un luogo particolarmente bello e stimolante. Qui li attendono sempre fogli e colori di svariati generi adatti all'età (naturalmente privi di sostanze nocive) con i quali realizzare le loro idee. Anche acquarelli e pennelli rientrano nel repertorio non appena il bambino ha l'età giusta. Per i bambini piccolissimi, tuttavia, sono più adatti pastelli e blocchetti a cera. Le matite dovrebbero essere grosse e rilasciare il colore sul foglio appena lo toccano affinché colorare non sia faticoso.

Non occorrono sempre e solo fogli di carta: anche i rotoli di carta vuoti stimolano a disegnare. Se gli strumenti per il disegno sono sempre a portata di mano, motivano e ispirano i bambini a osare e a creare autonomamente una nuova opera d'arte. Lascia quindi spazio alla creatività durante la giornata del tuo bambino.

Attenzione, però: se non sorvegli i piccoli artisti quando hanno a disposizione i pastelli a cera, potresti ritrovarti decorate anche le pareti immacolate del tuo soggiorno!

Come motivare i bambini restii a disegnare

Sebbene sia piuttosto raro, può comunque capitare che un bambino non abbia voglia di disegnare. Vi sono pure bambini a cui risulta più difficile esprimersi artisticamente con le matite o i colori. Ecco un paio di consigli per invogliarlo a disegnare:

  • Disegna sempre insieme al tuo bambino. Proponigli forme, colori e motivi.
  • Mettigli a disposizione anche dei disegni da colorare, che possono fungergli da traccia o stimolarlo.
  • Parla al tuo bambino delle immagini che disegna. Digli quanto le trovi belle.
  • Non giudicarle mai negativamente. Lasciagli piena libertà di esprimersi.
  • Offrigli matite, colori e materiali diversi.

Corsi di disegno aperti a tutti

Disegnare è divertente anche se lo si fa in gruppo. In tante città puoi trovare corsi di disegno aperti a tutti in centri associativi, corsi d'arte o addirittura scuole d'arte per bambini. In questi luoghi i bambini molti piccoli disegnano in gruppo ma accompagnati da un genitore e, in un secondo momento, da soli. I bimbi più grandicelli (e i genitori) imparano invece varie tecniche e vengono ispirati in maniera competente.

Pietre miliari dello sviluppo motorio di scrittura/disegno

  • Da uno a due anni: scarabocchi
  • Attorno ai tre anni: linee, cerchi e omini girini
  • Attorno ai cinque anni: lettere dell'alfabeto
  • Attorno ai sei anni: scrittura e immagini dettagliate

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Ottimo
consigli