Consiglio per il bebè

Macchinina a spinta, triciclo e bicicletta senza pedali: ecco i mezzi per le prime corse dei piloti in erba

Triciclo, bobby-car o bicicletta senza pedali: qual è il mezzo di locomozione giusto all'inizio del secondo anno di età? Cerchiamo di rispondere a questa domanda e ti mostriamo quali sono i mezzi più adatti per le fasi dello sviluppo motorio dei piccoli piloti.

Informazioni utili

Informazioni utili

L'essenziale in breve:

  • Se tuo figlio cammina sicuro, significa che è pronto per la macchinina a spinta, il triciclo senza pedali e il monopattino per principianti. 
  • Spingere, frenare, guidare: i primi mezzi di locomozione sono una fantastica opportunità di apprendimento per i bambini piccoli ed educano alla motricità e alla coordinazione.
  • La bicicletta senza pedali è più impegnativa della macchinina a spinta ed è quindi più adatta solo nel corso del secondo anno di età.

Il primo veicolo tutto per sé: nessun bambino può restare indifferente. Quando il bambino sa camminare, subito dopo la fase a gattoni, gli piace anche spostarsi un po' più velocemente. Si tratta maggiormente di scivolare e spingere che correre, ma è pur sempre qualcosa: sulla bobby-car il bambino sente di riuscire a muovere le cose e sé stesso con la forza e il controllo. La bobby-car rientra tra i mezzi di locomozione preferiti dai bambini piccoli. Ma quando un bimbo è pronto per un mezzo di questo genere?

Ottimo per muscoli e cervello

Ecco un buon punto di riferimento: i piedi dovrebbero toccare a terra quando il piccolo pilota siede sulla macchinina a spinta. In tal caso, il bambino è pronto per le prime corse. Ma la cosa bella è che queste non sono solo divertenti. Nei bambini piccoli aiutano anche a sviluppare la motricità grossolana: con il busto il piccolo usa e trasmette la forza per muovere le gambe e mettere così in movimento il veicolo. Questo esercizio allena i muscoli di schiena e gambe, senza dimenticare che la guida favorisce allo stesso tempo anche la capacità di coordinazione del bambino.

Il bambino deve spostarsi correttamente: occorre fare esercizio prima che guida e movimento siano coordinati. Dato che la macchinina a spinta è robusta e a prova di ribaltamento, bobby-car e co. sono i modelli migliori per i bambini piccoli di età compresa tra i dodici e i diciotto mesi. Ma attenzione: non far indossare al tuo bambino le scarpe e i vestiti migliori perché è molto probabile che ti ritroverai con buchi ed escoriazioni. Scivolando sul pavimento, e soprattutto all'esterno sulla strada asfaltata, pantaloni e punte delle scarpe ne risentiranno non poco.

Esercizio di equilibrio per prepararsi alla bicicletta senza pedali

La bobby-car diventa noiosa, ma è ancora troppo presto per la bicicletta senza pedali? Un po' fuori moda, ma consigliabili per allenare l'equilibrio sono i tricicli con o senza pedali. Questi veicoli non sono a prova di ribaltamento come la macchinina a spinta. Come per la bicicletta senza pedali, il bambino deve compensare un eventuale ribaltamento con il proprio corpo in caso di curve o di velocità elevata. Sono però leggermente più facili da guidare della macchinina a spinta, poiché la direzione viene controllata direttamente con il manubrio e non con il volante. 

Molto amati sono anche i monopattini per principianti, una sorta di mini-scooter in materia sintetica resistente. In questo caso, il bambino non solo rinforza i muscoli spingendosi con una gamba, ma allena in modo eccezionale anche il senso dell'equilibrio! E... un monopattino di questo genere sembra anche essere più gettonato! Non c'è da meravigliarsi se il bambino invece della bicicletta vuole andare solo sul monopattino.

Allenarsi per la prima vera bicicletta

Osserva il tuo bambino quando scorrazza con questi veicoli. Ti accorgerai subito se è pronto per i primi tentativi con la bicicletta senza pedali. Usare questo tipo di bici è un ottimo esercizio in preparazione alle due ruote «vere e proprie», perché si allenano il senso dell'equilibrio e la relativa motricità. Anche in questo caso il bambino siede su una sella e si spinge con i piedi per mettere in moto la bici. La bicicletta senza pedali ha però solo due ruote o rotelle. Il veicolo deve quindi essere controllato e bilanciato con il corpo durante la corsa. Per farlo occorre una buona dose di capacità di coordinazione e un comprovato senso dell'equilibrio.

Per questo motivo è importante non mettere il bambino troppo presto su una bicicletta senza pedali: può essere pericoloso. La maggior parte dei bimbi è pronta attorno ai due anni di età per avvicinarsi lentamente alle corse con suddetto tipo di bicicletta.  Ci vorranno però alcune ore, e di sicuro anche qualche caduta, prima che il piccolo riesca a fare le prime corse velocissime.

La sicurezza è importante: fagli indossare un casco da bici per bambini

A prescindere dal fatto che il bambino scelga la bobby-car, il monopattino o la bicicletta senza pedali, devi proteggerlo dalle cadute e fargli indossare un casco. Anche le macchinine a spinta non sono infatti da sottovalutare quando si va a tutta velocità. È fondamentale che il casco non prema né traballi, in modo tale che il bambino lo indossi volentieri e in maniera naturale quando si appresta ad andare in bicicletta.

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Ottimo
consigli