Consiglio per il bebè

Tempo di andare alla scuola materna: come iniziare bene l'asilo

Ancora poco tempo e il bambino inizierà ad andare alla scuola materna. Informazioni utili sull'inizio della scuola materna e su cosa attende il bambino all'asilo, con consigli su come cominciare bene e sui presupposti affinché il bambino sia contento di andarci.

Informazioni utili

Informazioni utili

L'essenziale in breve

  • Il bambino dovrebbe soddisfare determinati presupposti prima di andare alla scuola materna.
  • La scuola materna determina un nuovo svolgimento delle attività della giornata e provoca dei cambiamenti.
  • Ogni bambino affronta in modo diverso questo passaggio.

Il quarto compleanno si avvicina e per la maggior parte dei bambini in Svizzera inizierà una nuova fase della vita: è giunto il momento di andare alla scuola materna. Comincia un periodo ricco di emozioni: si compiono infatti i primi passi nel distacco dei bambini dai genitori. Il passaggio alla fase della scuola materna è spesso una sfida per tutti gli interessati. Con l'inizio dell'asilo il corso della giornata del bambino cambia e assume una struttura più definita.

La scuola materna porta con sé una nuova struttura e nuovi amici

I programmi e le vacanze stabiliti dai Cantoni e dai comuni determinano il corso dei mesi. Anche dal punto di vista emozionale ora capiterà che ci siano alti e bassi. Da un lato molti genitori saranno contenti che il loro bambino sia abbastanza grande e indipendente per andare alla scuola materna.  Dall'altro dovranno ora anche lasciarlo andare e separarsi un po' da lui.

In alcuni genitori ciò è fonte di una certa malinconia. La fase del bambino piccolo è trascorsa e ora comincia quella del bambino in età prescolare. I genitori devono inoltre accettare che nuove persone di riferimento eserciteranno la loro influenza sul bambino e che lui trascorrerà più tempo con i propri amici o con la maestra d'asilo.

Il primo anno della scuola materna: per la prima volta senza i genitori

Ma anche il bambino sperimenta molte cose nuove e nuove emozioni. L'esperienza più intensa è naturalmente la separazione dai genitori ed eventualmente dall'asilo nido. Il bambino si deve ora integrare in un gruppo più grande e abituarsi a una nuova persona di riferimento che non si occupa solo di lui, ma anche di altri bambini. Deve intrecciare rapporti con altri bambini e avere riguardo per loro. Deve inoltre imparare nuove regole e abituarsi a un ritmo di attività diverso da quello di casa.

Cercare di trovarsi a proprio agio in un ambiente sconosciuto, abbandonare la sicurezza di ciò che è familiare e il tutto senza la presenza dei genitori accanto a sé, significa per la maggior parte dei bambini un grande cambiamento.

Fase di ambientamento: lascia tempo al tuo bambino

Ogni bambino affronta questi cambiamenti in modo diverso. Mentre uno va incontro alle novità con spontaneità e piacere e raccoglie subito attorno a sé una schiera di amichetti, un altro rimane in attesa in disparte, timido e timoroso. Per quest'ultimo possono essere necessarie diverse settimane o addirittura mesi, prima che possa trovare il proprio posto e sentirsi a proprio agio all'interno del suo gruppo della scuola materna.

Se il bambino ha bisogno di un po' più di tempo

Cosa fare se un bambino non è ancora pronto per la scuola materna? In Svizzera la data d'iscrizione alla scuola materna precede di almeno sei mesi il compimento del quarto anno di età del bambino. In questo arco di tempo il bambino può ancora cambiare notevolmente. Per tale ragione i genitori sono spesso insicuri e non sanno se per il loro bambino sia già giunto il momento giusto per andare alla scuola materna. Se i genitori ritengono che il loro bambino abbia bisogno di un po' più di tempo prima di iniziare ad andare all'asilo, dovrebbero informarsi sulle regole in vigore nel proprio cantone nel caso decidessero davvero di mandare il bambino alla scuola materna un anno più tardi. Può essere utile anche uno scambio di opinioni con persone che si occupano dell'assistenza del bambino (maestre dell'asilo, baby-sitter, nonni). Una valutazione professionale può essere fornita dal proprio pediatra.

Prepara il tuo bambino per la scuola materna

O a quattro anni o più tardi: affinché l'inizio della scuola materna avvenga senza problemi, sono utili alcuni preparativi. I bambini dai tre ai quattro anni di età desiderano aver sempre qualcosa da fare ed essere stimolati. Vogliono conoscere cose nuove ed essere attivi. Il gioco libero è importante. Ma il parco giochi da solo forse non è più sufficiente. Se il tuo bambino non frequenta ancora un asilo nido, puoi cercare per lui un gruppo di gioco o un'altra iniziativa a cui il bambino potrebbe partecipare. In questo modo il bambino impara come comportarsi in un gruppo e raccoglie nuove impressioni fuori casa. Dovresti quindi favorire privatamente il più possibile lo sviluppo del tuo bambino.

Come riconoscere se il proprio bambino è pronto per andare alla scuola materna

Prima di poter andare alla scuola materna il bambino dovrebbe soddisfare alcuni presupposti e aver raggiunto un determinato stadio di sviluppo. Non ci si attende da lui la perfezione, ma dovrebbe essere chiaro che il bambino è pronto a muoversi in modo indipendente con l'aiuto della maestra d'asilo. Ciò presuppone:

  • Essere in grado di rimanere almeno per quattro ore di seguito senza la mamma o il papà.
  • Non avere più bisogno dei pannolini e sapere andare alla toilette da solo.
  • Saper attendere il proprio turno.
  • Saper stare seduto per almeno dieci o quindici minuti.
  • Disporre delle capacità motorie necessarie per salire le scale, arrampicarsi ecc.
  • Disporre di abilità motorie fini: saper maneggiare le forbici, incollare, dipingere, fare lavoretti di bricolage.
  • Saper svolgere dei piccoli compiti.
  • Trattare con cura i giocattoli e gli oggetti per il bricolage.
  • Mettere ordine senza opporsi troppo.
  • Saper indossare da solo giacca e scarpe.
  • Essere in grado di occuparsi a lungo di una sola cosa.
  • Sapere ascoltare tranquillo.
  • Rispettare le regole e i limiti.
  • Trattare con rispetto gli altri bambini.

Foto: Getty Images

Più idee per la gioia del tuo bimbo

Da non
perdere