Consiglio per il bebè

Vantaggi e svantaggi reali del lettone

È bene far dormire il bambino nel lettone? Ti spieghiamo quali sono i vantaggi di far dormire il bebè nel lettone e quando è invece rischioso.

Informazioni utili

Informazioni utili

L'essenziale in breve

  • L'OMS e l'Unicef sostengono il co-sleeping con i genitori.
  • La Società svizzera di pediatria invita alla prudenza e sconsiglia il co-sleeping. Fino al 2013 i pediatri sconsigliavano assolutamente il sonno condiviso, ma nel frattempo le raccomandazioni sono leggermente cambiate. A condizione però di prendere determinate precauzioni.
  • Far dormire il bèbè in un lettino o in una culla collocata accanto al lettone dei genitori è una buona alternativa per stare vicini.

Ancora fino a un secolo fa, nei paesi industrializzati occidentali nessun neonato disponeva di un letto personale né di una propria stanza. Soprattutto nelle città c'era una grande carenza di alloggi a prezzi abbordabili. Avere spazio per dormire era un lusso e la maggior parte della gente era dunque costretta a stringersi. Nel corso dei decenni possedere appartamenti o case di proprietà di grandi dimensioni divenne uno status symbol e le camerette proprie per neonati e bambini cominciarono a diventare realtà più diffuse.

Il lettone favorisce l'autonomia

Nella mentalità occidentale regna da molto tempo l'idea che i bambini debbano diventare autonomi e indipendenti il più rapidamente possibile. Questo non esclude tuttavia uno stretto legame con i genitori: come osservano e hanno notato negli studi i pediatri tra i quali anche il medico americano James McKenna, la vicinanza con i genitori aiuta neonati e bambini a rafforzare la fiducia in sé stessi e la capacità di relazionarsi. Dormire nel lettone li rende quindi più equilibrati, più felici e persino meno paurosi.
In altre regioni del mondo, ad esempio in Giappone, Sudamerica e Africa, è una cosa assolutamente normale far dormire i figli con i genitori nello stesso letto. Anche nel nostro Paese però le abitudini stanno cambiando. Il co-sleeping, o sonno condiviso, che solo alcuni decenni fa era considerato tabù, sta diventando una tendenza con sempre più sostenitori. Neonati e bambini possono o dovrebbero dormire più spesso nel lettone insieme ai genitori. 

Dal lettone dei genitori al lettone familiare

Non sempre però si vuole o si è previsto di dormire tutti insieme. Questo dipende spesso anche dalla situazione familiare. Per le neomamme può essere più facile allattare durante la notte senza doversi alzare girandosi semplicemente dall'altra parte per attaccare il bambino al seno. Ma è davvero buona cosa tenere i lattanti nel lettone tra mamma e papà?
Molti genitori temono che il bebè possa finire inavvertitamente sotto le coperte e non avere aria a sufficienza o hanno paura di schiacciarlo mentre dormono oppure ancora, ed è terribile, sono ossessionati dalla morte bianca. Ma dormire con i genitori è così pericoloso?

L'opinione dei pediatri svizzeri sul co-sleeping

Effettivamente dormire nel lettone comporta dei rischi. La Società svizzera di pediatria consiglia il co-sleeping solo se i genitori si sono fatti consigliare individualmente e hanno analizzato i rischi. Secondo la SSP, per garantire la sicurezza del bambino devono essere soddisfatte queste condizioni: il bambino deve dormire in posizione supina su una superficie stabile, nella la stanza non si deve fumare e la temperatura del locale va tenuta al livello ottimale di 18 °C per evitare il surriscaldamento. Ciononostante: «il luogo più adatto per far dormire il lattante è il suo lettino collocato nella stanza dei genitori », scrive la Società svizzera di pediatria (SSP).

Lettone light: il lettino del bebè vicino al letto dei genitori

In questo caso è molto azzeccato lo slogan inglese «stay close – sleep apart» (rimani vicino, dormi da solo). In altre parole ciò significa che per il primo anno il modo più sicuro è far dormire il bambino nel suo lettino, tenendolo però vicino al letto dei genitori durante la notte. A tale scopo è perfetto il lettino con le sponde, da accostare al lettone lasciando un lato aperto. In questo modo il bambino ha uno spazio suo e non rischia d'infilarsi sotto le coperte dei genitori. Alcuni genitori preferiscono utilizzare un normale lettino per bebè, nel quale può dormire comodamente anche un lattante. Gli specialisti della SSP consigliano quale alternativa valida ai lettini per bebè lo speciale lettino da accostare e agganciare al letto dei genitori.

6 consigli per la sicurezza nel lettone

  • Il bebè deve dormire sulla schiena. 
  • Se dorme nel lettone, bisognerebbe usare un apposito sacco nanna.
  • Gli animali domestici non devono aver accesso al lettone.
  • I cuscini devono essere tenuti lontano dal lattante.
  • Il neonato deve essere protetto contro le cadute su tutti i lati quando dorme da solo nel lettone.

I prodotti che ti consigliamo:

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros:

Consiglio