Cura dei bebè

Tutto sulla dentizione

La dentizione può essere un'esperienza spiacevole per i bebè. Ti spieghiamo come aiutare il tuo piccolo durante questo periodo e come curare i suoi primi dentini.

Informazioni utili

Informazioni utili

L'essenziale in breve

  • Durante la dentizione aumenta la produzione di saliva e i bimbi mordicchiano maggiormente i loro giocattoli.
  • Contro i possibili dolori sono efficaci anelli da dentizione freschi e appositi gel vegetali. 
  • Per evitare le carie dei denti da latte è opportuno lavare anche i primi dentini una volta al giorno, idealmente con un dentifricio con fluoruro per bambini da 0 anni. 

Ahia! La scoperta che a tuo figlio è uscito il primo dentino può essere un po' brusca. Il primo dente da latte spunta spesso tra i sei e gli otto mesi di vita. Se però a tuo figlio succede un po' più tardi, non c'è motivo di preoccuparsi. La dentizione è un processo assolutamente naturale e di conseguenza la tempistica è del tutto individuale. 

Nella maggior parte dei bebè i primi a spuntare sono gli incisivi mediani inferiori. Seguono gli incisivi mediani superiori e quindi quelli laterali. I canini e i molari escono per ultimi. Solo tra il 20o e il 30o mese la dentatura da latte è completa. A quel punto, il bimbo ha complessivamente 20 denti.

Sintomi tipici durante la dentizione

Il tuo piccolo si accorge che qualcosa sta cambiando molto prima che spunti il primo dentino: sente la pressione dei denti ancora nascosti nelle gengive. I sintomi tipici che preannunciano lo spuntare dei denti da latte variano molto. Mentre alcuni bebè hanno solo una maggiore salivazione e guance rosse, altri patiscono forti dolori nella zona in cui il dente si sta facendo strada.
Il segnale più importante è l'aumento di salivazione. Inoltre, durante la dentizione i bambini mordicchiano i loro giocattoli con maggiore frequenza. La pressione degli oggetti contro le gengive aiuta il bimbo ad alleviare il dolore e accelera l'eruzione del dente da latte.
Per i piccoli, il processo di dentizione è associato a una nuova sensazione che non riescono a controllare. E anche i genitori lo percepiscono, con conseguenti notti insonni e pianti frequenti.

Si afferma spesso erroneamente che febbre e diarrea sono sintomi della dentizione. Tuttavia, i pediatri non confermano questa tesi. È chiaro che l'immunità passiva del bambino, e con essa la protezione offerta dagli anticorpi materni, diminuiscono rapidamente a partire dal quarto mese di vita. A questo punto il piccolo organismo deve confrontarsi autonomamente con l'ambiente potenzialmente contagioso circostante, il che può comportare i primi raffreddamenti e le prime infezioni. Fino ai tre anni, i bambini possono sviluppare anche dodici infezioni all'anno. La possibilità che durante la dentizione contraggano contemporaneamente un'infezione è quindi elevata.
 

5 consigli contro il dolore

1) In fase di dentizione, i bebè mordicchiano volentieri appositi anelli che possono essere conservati in frigorifero. Occorre però prestare attenzione affinché non diventino troppo freddi. 

2) Alcuni genitori fanno affidamento sull’effetto lenitivo delle collanine di ambra, cui, da secoli, si attribuiscono poteri curativi. Tuttavia, l'azione lenitiva del dolore della resina fossile non è ancora stata dimostrata scientificamente. 

3) I gel per la dentizione contengono una sostanza anestetica appositamente sviluppata per alleviare il dolore dei piccoli. Fai attenzione a utilizzare solo gel senza zucchero, perché altrimenti i denti da latte si potrebbero cariare. 

4) In caso di dolori acuti possono servire tinture vegetali da applicare sulle gengive. Le tinture di camomilla e di salvia hanno azione lenitiva. 

5) Gli alimenti refrigerati come la purea di mele fredda o lo yogurt rinfrescano il cavo orale e alleviano i dolori del bambino.

Come lavare efficacemente i denti sin dall'inizio

La pulizia dei denti inizia già con lo spuntare del primo dentino. I dentisti consigliano di pulire i denti dei bimbi una volta al giorno, prima di metterli a dormire. 
Utilizza uno spazzolino morbido e un dentifricio specifico per i denti da latte. Spazzola delicatamente i dentini con movimenti circolari. 
La prima pulizia dei denti può risultare spiacevole per il piccolo. Quindi, dagli uno spazzolino per giocare prima di iniziare il trattamento. Oppure dai al bimbo un secondo spazzolino da tenere in mano, mentre tu gli lavi i dentini.
Altro consiglio: le dimensioni dello spazzolino possono incutere timore nel bimbo. Prova quindi a utilizzare uno spazzolino da dito di facile applicazione: insieme al dentifricio, le sue piccole sporgenze puliranno a fondo i dentini del piccolo.  

5 consigli contro le carie

Anche i bebè possono avere le carie. Presta attenzione affinché il tuo bimbo non venga a contatto con batteri nocivi:

1) Non metterti i succhietti in bocca: potresti trasmettere a tuo figlio gli agenti patogeni della carie.

2) La causa principale della carie è lo zucchero contenuto negli alimenti e nelle bevande. Accertati che la pappa del piccolo non contenga zucchero. Evita le bevande zuccherate.

3) Particolarmente nocive sono le bevande dolci nei biberon, perché il liquido, restando a contatto con i denti per un periodo prolungato, può danneggiare anche lo spazio interdentale. Importante: anche il latte contiene zucchero. Evita quindi il biberon serale dopo la pulizia dei denti. 

4) Non immergere mai i succhietti nel miele, nello zucchero o nello sciroppo.

5) Con i succhi di frutta serve moderazione: sono spesso zuccherati e contengono gli acidi della frutta.

Qual è il dentifricio adatto ai denti dei bebè?

La gamma di dentifrici per bambini è vasta. I dentisti raccomandano di usare un dentifricio con fluoruro, perché i denti da latte sono ricoperti solo da un sottile strato protettivo. Inoltre, dovresti utilizzare un dentifricio con un gusto il più neutro possibile, perché i bebè tendono a inghiottire quelli con gusto alla frutta.

Denti dei bambini e allattamento

Il latte materno contiene zucchero sotto forma di lattosio, che può provocare carie. Per questo è importante pulire i denti dei piccoli dopo l'allattamento. Inoltre, se tuo figlio ha già i primi dentini, potrebbe morderti durante l'allattamento. Se il bimbo si attacca con i denti al capezzolo, prova a infilare un dito tra la bocca e il capezzolo, in modo da fargli allentare la presa. È anche importante fare una lunga pausa subito dopo, in modo che il bambino si accorga che il morso interrompe il processo di allattamento.

Foto: Getty Images

Ti consigliamo:

Altre idee della redazione Famigros

Ottimo
consigli