Corredo del bebè

Sdraietta per bebè: così il bambino tiene tutto sotto controllo

Informazioni utili

La sdraietta è un accessorio molto pratico per la vita di tutti i giorni dove il bambino può stare al sicuro mentre fai la doccia o cucini. Evita però di lasciare il piccolo troppo a lungo per conto suo.

Con un neonato in casa, alla mamma fa sempre piacere riuscire a infilarsi sotto la doccia o mangiare un boccone. La sdraietta è un accessorio utile per tutti i giorni dove il bambino può stare al sicuro quando hai bisogno di avere le mani libere. Grazie al suo peso ridotto, è facile da trasportare. Quando il bambino si muove, ondeggia dolcemente e questo piace a molti neonati. Alcuni addirittura si tranquillizzano, altri si divertono a sgambettare. La posizione leggermente rialzata permette inoltre al piccolo di osservare quel che accade nell’ambiente circostante, molto meglio di quanto possa fare sulla coperta da gioco o nella carrozzina.

Da che età è adatta la sdraietta?

Di solito la sdraietta è formata da una seduta piana e imbottita, montata su una struttura solida. La posizione del bambino è una via di mezzo tra la posizione sdraiata e la posizione seduta. La maggior parte dei modelli può essere utilizzata sin dal primo giorno ed è indicata fino a sei mesi o fino a nove chili di peso. A partire da questa età molti bebè sono già in grado di stare seduti da soli e non hanno più bisogno della sdraietta. In certi modelli la seduta può essere ridotta per i piccolissimi, in altri invece è possibile modificare la posizione per i più grandicelli. È bene tenere presenti questi dettagli al momento dell'acquisto.

Sdraietta o dondolo?

Certe sdraiette dondolano da sole con il movimento del bebè oppure oscillano se mosse dolcemente con la mano. Altre vibrano premendo un bottone e suonano melodie diverse. Per queste al prezzo di acquisto va aggiunto quello per le pile. Tendenzialmente queste sdraiette sono più pesanti dei modelli semplici. Sul mercato si trovano anche i dondoli per bebè. Lo svantaggio: rispetto alle sdraiette sono pesanti e necessitano di pile. Il vantaggio: cullano il bambino a ritmo regolare senza che la mamma debba interrompere ciò che sta facendo. Alcuni modelli di sdraiette, culle e dondoli sono venduti muniti di accessori per intrattenere il bebè. L’archetto sul quale appendere diversi giocattoli è indicato per i piccoli alla scoperta del mondo. Scegliendo un archetto adattabile non solo alla sdraietta ma anche alla coperta da gioco o alla culla, si risparmiano spazio e denaro.

Limitare il tempo nella sdraietta

Anche se la sdraietta è comoda sia per la mamma che per il bambino, non è una baby-sitter. Non farti scrupoli se lasci il piccolo nella sdraietta mentre ti lavi i capelli e non pensare che al bambino faccia male stare al sicuro lontano dai fornelli quando cucini. Non dimenticare però che nella sdraietta il bebè non può muoversi liberamente e che non sta seduto bello diritto. Per il suo sviluppo fisico, è importante che giochi in carrozzina o sulla coperta da gioco per rinforzare la muscolatura e imparare a conoscere l'ambiente che lo circonda. Il bambino deve avere la possibilità di stare anche sulla pancia per allenare i muscoli della nuca e della schiena. Dovrebbe invece mettersi seduto, anche con un sostegno, solo quando è in grado di farlo con le sue forze. Per prevenire le posizioni scorrette, evita di lasciare il bebè nella sdraietta o nel dondolo per ore. Evita anche di farlo dormire e non mettere mai la sdraietta con il bebè sul tavolo o sulle sedie.

Foto: Getty Images

Alcuni prodotti del assortimento del Migros:

Più idee per la gioia del tuo bimbo

Cucù