Gravidanza

Come riconoscere le contrazioni da parto

Informazioni utili

Le contrazioni indicano che il parto è vicino. Spesso le primipare non riescono a capire se si tratta di contrazioni vere o delle cosiddette contrazioni preparatorie. Niente paura, però. Con gli indizi seguenti è possibile capire se il bambino sta per arrivare.

Tendendosi e rilassandosi l'utero, che è un grosso muscolo, provoca le contrazioni. Le contrazioni da parto, dette anche contrazioni da travaglio, sono diverse dalle contrazioni preparatorie e dalle false contrazioni.

Le contrazioni preparatorie possono manifestarsi già all'inizio dell'ultimo trimestre di gravidanza. È la muscolatura dell'utero che si contrae e si rilassa per allenarsi al parto che verrà. Anche se le contrazioni preparatorie sono fastidiose, solo raramente provocano forti dolori. In genere durano meno di 30 secondi e si ripetono per al massimo tre volte in un'ora. Può essere utile fare un bagno rilassante. 

Le false contrazioni possono presentarsi a partire dalla 36esima settimana. Sono abbastanza sgradevoli e si ripetono nell'arco di diverse ore. Più si avvicina il momento del parto, più forti e frequenti possono diventare. Il bambino si abbassa visibilmente. Spesso le false contrazioni vengono confuse con le contrazioni da parto.

Se la gestante è inquieta, può contattare la levatrice o l'ospedale dove è annunciata per il parto.

Le vere contrazioni da parto aumentano d'intensità gradatamente. I dolori si fanno più dolorosi e l'intervallo tra una contrazione e l'altra si accorcia. La futura mamma percepisce una forte tensione nel basso ventre, in particolare nella regione vaginale, paragonabile a un crampo.

In molte donne il dolore si irradia anche alla schiena o alle cosce. Fare un bagno in questa situazione può addirittura peggiorare i sintomi. 

Come ci si deve comportare in caso di contrazioni da parto?

  • Rimanere attive e continuare a camminare.
  • Bere acqua spesso.
  • Ricordare gli esercizi di rilassamento insegnati durante il corso preparto o dalla levatrice. Farsi sostenere dal proprio compagno può essere di grande aiuto.
  • Informare la levatrice o l'ospedale competente del proprio stato.

Quando le contrazioni durano da 20 a 60 secondi e si ripetono ogni cinque-sette minuti, è il momento di recarsi in ospedale o alla casa del parto. Il travaglio è iniziato e, se tutto va per il verso giusto, il bambino sta per nascere!

Foto: Getty Images

Scopri di più sui nove mesi col pancione

Consiglio