Consiglio per il bebè

Uso del vasino

Informazioni utili

Parole chiave

0-3 anni Bambino piccolo

Occorre pazienza prima che il bebè smetta di portare il pannolino. Dovrebbe decidere da solo quando è giunto il momento di passare al vasino.

«Porta ancora il pannolino?» per la generazione dei nostri nonni era una domanda importante. Grazie ai pannolini usa e getta lo stress da pannolino oggi non esiste più. Nel frattempo abbiamo anche imparato che mettere il bambino sotto pressione non accelera il passaggio al vasino. Il controllo di vescica e intestino è soprattutto una questione di maturità fisica.
Non appena il bambino capisce che deve fare la pipì o la popò, è giusto aiutarlo nell’uso del vasino o del gabinetto. Quando abbandona il pannolino, il bambino compie un passo importante verso la sua autonomia. Tuttavia il passaggio non avviene dall’oggi al domani e comporta qualche incidente di percorso.

Consigli sull’uso del vasino

Come aiutare il bambino

  • Cominciate con l’allenamento al vasino quando il bambino indica di voler imparare a restare pulito e asciutto. Nella maggior parte dei casi questo avviene tra i 18 e i 36 mesi.
  • L’esempio dei fratelli maggiori incoraggia il bambino a espletare i suoi bisogni come i grandi. Dovrebbe poter accompagnare fratelli e genitori in bagno.
  • In estate lasciate che il bambino scorrazzi liberamente senza pannolino.
  • Fategli indossare abiti che si levano e si mettono facilmente.

La seduta sul vasino spesso è legata a un momento di tranquillità. Il bimbo sfoglia un libro, chiacchiera e si sente perfettamente a suo agio. Non disturbatelo.
Il risultato più difficile da ottenere è che il bimbo rimanga asciutto durante la notte. Nella maggior parte dei casi ciò avviene all’età di 4 anni o dopo. Non svegliate il bambino per metterlo sul vasino. Non serve a raggiungere il traguardo più in fretta. Appositi pannolini sono d’aiuto per questa fase transitoria.

Foto: Getty Images

Più idee per la gioia del tuo bimbo

Cucù