Gravidanza

26° settimana di gravidanza

La gravidanza è un’avventura! Ti spieghiamo cosa succede al tuo corpo e a quello del bambino settimana dopo settimana. Leggi qui: la ventiseisima settimana.

Consigli per la 26° settimana di gravidanza

In questa settimana, il bimbo che portate in grembo apre gli occhi. È già in grado di vedere e di distinguere forme e colori nonché luce e ombra. Anche il suo ritmo fra sonno e veglia è diventato più stabile. Continua a bere liquido amniotico e a espellerlo attraverso i reni e la vescica, allenando in un certo senso il sistema digerente e urinario. Anche se lo spazio a sua disposizione diventa sempre più stretto, il bebè continua a restare attivo scalciando con i piedini e facendo a boxe con i piccoli pugni.

Il bimbo preme sempre più spesso sui vostri organi digerenti creando così un certo squilibrio. Più il bebè cresce, più aumenta anche la pressione sulla grande vena cava e ciò può ostacolare l’afflusso di sangue al cuore: vertigini, palpitazioni, mancanza di fiato e nausea sono le possibili conseguenze, conosciute anche come “sindrome della vena cava”. Se soffrite di questi disturbi, sdraiatevi spesso sul lato sinistro del corpo. Vi capita di passare notti insonni? Anche se poco noto, è un fenomeno del tutto normale. In primo luogo perché il bimbo, proprio nell’ora del sonno, è invece molto attivo. In secondo luogo, il pancione inizia a diventare scomodo. Infine, per fornire il maggior quantitativo possibile di sostanze nutrienti al bebè, gli alimenti rimangono più a lungo nel vostro stomaco.

Consigli: Sgranocchiate spesso qualcosa fra un pasto e l’altro per stimolare la digestione

La frutta secca è un’ottima fonte di vitamine e di sostanze minerali.Una manciata di semi di zucca, di semi di girasole o di mandorle vi apporta grandi quantità di zinco, calcio e proteine.Con molti piccoli snack suddivisi sull’arco della giornata potete alleggerire lo stomaco e l’intestino. Se poi li completate con un’alimentazione ricca di fibre e bevete molto (da 1,5 a 2 litri al giorno), migliorerete anche la digestione. 

Fate ballare la pancia

La danza orientale del ventre è un metodo d’allenamento soft, utile per la preparazione al parto e facile da imparare. Frequentando gli speciali corsi di danza del ventre per donne incinte, potete rinforzare i muscoli e i legamenti addominali e migliorare il funzionamento dell’apparato digerente e della circolazione sanguigna. Nello stesso tempo, potete acquisire pace interiore e forza in vista del parto. Anche il bimbo beneficerà del vostro nuovo benessere fisico: il dolce dondolio della danza ha un effetto calmante e rilassante. Informatevi presso il vostro medico o l’ostetrica sui corsi che si tengono nelle vostre vicinanze. Generalmente, come esperti del ramo, possono darvi i relativi indirizzi e consigliarvi per il meglio.

I nostri prodotti consigliati:

Foto: Getty Images

Scopri di più sui nove mesi col pancione

Consiglio