Consiglio per il bebè

Allattamento artificiale del bebè: crescere un sorso alla volta

Il bebè sta in braccio e poppa al biberon. Un sorso alla volta riceve tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno. Col biberon è però importante osservare alcune regole.

L'essenziale in breve

  • La composizione del latte Pre riproduce al meglio quella del latte materno.
  • Il latte iniziale n. 1 sazia di più ma può provocare problemi digestivi.
  • Nella preparazione del biberon è importante rispettare le proporzioni indicate.
  • I bambini non hanno bisogno del latte di proseguimento.

Se l'allattamento non funziona o se la madre non desidera allattare al seno, si ricorre all'allattamento artificiale. I genitori possono stare tranquilli perché questo tipo di alimentazione apporta tutte le sostanze nutritive importanti di cui il bebè necessita. E anche col biberon si vive e si sente quel legame intimo e viscerale che si instaura allattando al seno.

Di cosa è fatto il latte in polvere

Il latte in polvere è un prodotto industriale che contiene molte sostanze. Tra esse figurano proteine (di norma proteine del latte vaccino), amminoacidi, carboidrati, acidi grassi insaturi e fibre. Il latte in polvere viene inoltre arricchito di vitamine e minerali come calcio, sodio, potassio, magnesio e ferro. Se paragonato al latte materno, al latte artificiale mancano tuttavia enzimi - che proteggono l'intestino da batteri e funghi- e anticorpi - che offrono una certa difesa da infezioni e patologie di origine allergica quali asma e neurodermite.

Questo prodotto non è attualmente disponibile

Questo prodotto non è attualmente disponibile

Latte Pre e latte di proseguimento: una grossa differenza

Si considerano alimenti iniziali il latte Pre e il latte artificiale iniziale contrassegnato con il numero 1. La composizione del latte Pre riproduce al meglio quella del latte materno. Per questo l'unico carboidrato che contiene è il lattosio, cioè lo zucchero del latte. Dal momento che presenta la stessa fluidità e densità del latte materno, è importante una specifica tettarella per latte Pre. Ciò impedirà che il bebè beva troppo velocemente e che il latte gli vada di traverso. Di consistenza un po' più densa è il latte iniziale n. 1. Esso contiene anche altri carboidrati come ad esempio degli amidi.
Il latte di proseguimento è spesso più ricco di calorie e zuccheri del latte materno. Medici e levatrici consigliano di ricorrere, ove possibile, al latte materno in virtù della sua maggiore concentrazione di sostanze nutritive. Susanne Schimd, levatrice di Berna, dice: «I genitori dovrebbero dare il latte di proseguimento se il bambino mangia anche altri alimenti.» Degli alimenti freschi e naturali sarebbero comunque altrettanto sostanziosi. 

Alimentazione Pre nel primo anno

Chi allatta al biberon il proprio neonato, nei primi due mesi scelga esclusivamente un latte Pre. Il bebè può comunque continuare con il Pre anche più a lungo, anche per tutto il primo anno di vita.
A partire dal sesto mese l'apporto di sostanze nutritivo va integrato con altri alimenti. Come il latte materno, il latte Pre può essere dato al bisogno. Il neonato comincerà comunque con quantità molto piccole, che i genitori concorderanno con la levatrice.

Latte iniziale n. 1 per bimbi famelici

«Se però i bambini hanno molta fame, dopo due o tre mesi al posto del latte Pre i genitori possono dare loro il latte iniziale n. 1, più ricco di energia», afferma Susanne Schmid. «Il vantaggio del n. 1 è che sazia meglio.»  Purtroppo potrebbe però anche causare problemi digestivi. Inoltre c'è il rischio che il bebè mangi troppo. Susanne Schmid consiglia quindi di introdurre un ritmo dei pasti. «Di solito ci si riesce rapidamente.» La levatrice considera ideale un intervallo di tre ore fra un pasto e l'altro. „Se il bambino dà segnali di fame prima, i genitori possono provare a farlo resistere ancora un po' dandogli il ciuccio o facendogli fare un giretto in braccio e cullandolo. Non devono però ostinarsi sugli orari fissi. Per la notte una buona soluzione è che uno dei genitori dia il biberon attorno alle 23. «Così l'altro genitore può dormire un po' già dopo la poppata delle ore 20. Perché poi ci saranno sicuramente un'altra poppata tra le 2 e le tre e ancora un'altra al mattino tra le 6 e le 7.»

Il calore e la protezione non solo della mamma e del papà

L'allattamento artificiale è indicato quanto quello al seno per trasmettere al bebè intimità e protezione. «Tenere il bebè in braccio, guardarlo, parlargli, sono cose che gli trasmettono un intimo calore», dice Susanne Schmid. E non devono sempre farle i genitori. Per il bebè sarebbe un arricchimento se di tanto in tanto il biberon gli venisse dato anche dai nonni, dai fratelli maggiori o da cari amici dei genitori. «E questo offre ai genitori uno spazio di libertà per prendersi ad esempio un po' di tempo da passare come coppia.»

Prodotti raccomandati per te

Nel caricamento dei prodotti si è verificato un errore.

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Ottimo
consiglio