Escursione

Visita guidata al castello di Tarasp

Informazioni utili

Indicato per

7-12, 13-17, 18+

Prezzi

Adulti: Fr. 15.-
Bambini: Fr. 8.-

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Tarasp, Fontana

Il castello di Tarasp si trova nel comune di Scuol nei Grigioni ed è considerato un simbolo della Bassa Engadina.

Quasi nessun'altra struttura fortificata del nostro paese domina il paesaggio con l'imponenza del castello di Tarasp. Edificata su uno sperone di roccia a un centinaio di metri di altezza, la fortezza con le sue 100 stanze domina la Bassa Engadina. Il castello è aperto al pubblico. Le visite guidate si effettuano ogni giorno.

Cartina Google Maps

Caricamento della cartina...

Come arrivare

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Tarasp, Fontana

Orari d’apertura

Lunedì
:
Martedì
:
Mercoledì
:
Giovedì
:
Venerdì
:
Sabato
:
Domenica
:

Contatto

Indirizzo

Schloss Tarasp
Sparsels
7553 Tarasp

Telefono

+41 81 864 93 68

La correttezza delle informazioni di cui sopra non può essere garantita.

Consigli

Si informa che il tragitto a piedi dal posteggio delle auto al portone principale dura circa 15 minuti. Si prega di essere puntuali, il portone verrà chiuso all'inizio della visita guidata.

Infrastruttura

An diesem Ort sind folgende Infrastrukturen vorhanden.
Parcheggi personali
WC
Vista

Una storia tormentata

Nell'11° secolo il castello apparteneva ai signori di Tarasp, che si erano trasferiti in Engadina dall'area del Lago di Como. Nel 1240 circa la fortezza fu acquisita dai conti del Tirolo. Poiché la Bassa Engadina apparteneva alla diocesi di Coira, diversi conflitti si susseguirono tra i conti tirolesi, i grigionesi e i vescovi di Coira per il possesso del castello e il predominio sull'Engadina. Dal 1464 Tarasp divenne una contea austriaca. Ancora oggi sull'edificio campeggia l'aquila imperiale asburgica. Nel corso del 16° secolo l'edificio fu ampliato alle sue attuali dimensioni e divenne fortezza di frontiera.

Nel 1803, per mano di Napoleone, Tarasp venne affidato alla Repubblica Elvetica. Il giovane Canton Grigioni, tuttavia, non disponeva di denaro per sistemare il castello maltenuto, né poteva farne un uso ragionevole e nel 1829 vendette Tarasp per poco meno di cinquecento franchi a un privato di Scuol. Nei decenni successivi Tarasp cambiò diverse volte proprietario e fu completamente saccheggiato. I mobili e i controsoffitti in legno furono rimossi in blocco e venduti ai commercianti d'arte. Gli abitanti del villaggio fecero a pezzi le passerelle e le boiserie in legno trasformandole in legna da ardere. Attorno al 1900 il castello era desolato e in stato di decadenza.

Nel 20° secolo il castello cambiò più volte padrone. Nel 1997 la famiglia di St. Moritz von Hessen e i loro figli Mafalda, Heinrich Donatus, Elena e Philipp accolsero l'eredità e continuarono a prendersi cura del castello. Dal mese di maggio 2008 è stato stipulato un contratto di acquisto tra il Municipio di Tarasp e la famiglia von Hessen, in base al quale il Municipio prevede una garanzia di disavanzo per la manutenzione della struttura.

Foto: Schweiz Tourismus/Roland Gerth

Più escursioni, più avventure

Vai!