Escursione

La salina di Bex: un autentico labirinto

Informazioni utili

Periodo dell’evento

Orari d’apertura

Per saperne di più
Indicato per

4-6, 7-12, 13-17, 18+

Prezzi

Adulti: CHF 23
Bambini (5 - 15 anni): CHF 14

Parcheggi

Non sono disponibili parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Bévieux

Nella Salina di Bex si estrae il sale già da 500 anni. Il vitale elemento proviene dal mare, che in epoche passate ricopriva la Valle del Rodano.

Fino a 60 milioni di anni fa, la Valle del Rodano era un mare poco profondo. I giacimenti di sale di Bex si sono formati dal sale marino. Tutto il sale disponibile sulla terra ha origine marina.La sua presenza negli oceani è legata alla nascita del pianeta: il sale è derivato dai gas vulcanici e dall’erosione dello strato superficiale della crosta terrestre.

Cartina Google Maps

Caricamento della cartina...

Come arrivare

Parcheggi

Non sono disponibili parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Bévieux

Orari d’apertura

Caricamento degli orari di apertura

Contatto

Indirizzo

Site touristique des Mines de Sel de Bex
Route des Mines de Sel 55
1880 Bex

Sito web

www.mines.ch

La correttezza delle informazioni di cui sopra non può essere garantita. Sei pregato di contattarci su famigros.ausfluege@mgb.ch per segnalare modifiche di prezzo o orari di apertura.

Consigli

La riapertura completa della miniera di sale è prevista per aprile 2018.

Infrastruttura

An diesem Ort sind folgende Infrastrukturen vorhanden.
Ristorante
WC
Vista

Attualmente a Bex vengono estratte più di 30'000 tonnellate di sale all’anno in un labirinto lungo oltre 50 km costituito da pozzi, gallerie, scale e cavità; una gran parte è destinato alla manutenzione stradale in inverno. Oggi sono visitabili alcuni chilometri di questo immenso labirinto sotto terra. Un trenino conduce i visitatori nel mondo sotterraneo. Durante il successivo tour a piedi si possono ammirare gli enormi sforzi che un tempo venivano compiuti con semplici mezzi e molta forza umana, per trovare le sorgenti di sale sotto terra ed estrarlo dalla roccia.

La Salina di Bex è un’attrazione turistica unica in Svizzera. Si può salire sul treno come i minatori e scoprire gli elementi più spettacolari delle più svariate tecniche impiegate dall’inizio dell’estrazione del sale nel 1684 fino a oggi. Per i più coraggiosi, c’è un trekking particolare che conduce alle gallerie più vecchie in settori non previsti nel consueto tour per i visitatori.

La storia della Salina di Bex e della miniera è direttamente collegata alla grande scoperta delle fonti di acqua salina nel Canton Vaud nel XV secolo. A quel tempo, il sale era un alimento raro e difficile da trasportare. Per questo i grandi della Terra ne potevano trarre profitto e potere. E gli svizzeri in particolare, che non avevano il sale, ne erano dipendenti.

L’estrazione del sale delle Alpi dalle rocce della Salina di Bex avviene mediante lo scioglimento nell’acqua di sorgente del ghiacciaio. I preziosi cristalli conservano in questo modo tutta la loro purezza e la ricchezza di minerali. L’acqua del ghiacciaio di Azeindaz e Les Diablerets proviene principalmente dalla pura neve che si è raccolta dal pleistocenico - molto tempo prima di qualsiasi attività umana - e da milioni di anni si conserva sotto forma di ghiaccio. La neve sciolta viene incanalata fino alla Salina di Bex.

Foto: Saline de Bex/Sedrik Nemeth

Più escursioni, più avventure

Vai!