Escursione

Ostello della gioventù Mariastein: per dormire in un castello

Informazioni utili

Orari d’apertura

Sempre aperto

Per saperne di più
Indicato per

0-3, 4-6, 7-12, 13-17, 18+

Prezzi

Letto/i in camerate con colazione a buffet (a partire da 6 anni): Fr. 28.50.-

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Rotberg

Tra le antiche mura dell’ostello della gioventù Mariastein è possibile pernottare come all’epoca dei cavalieri: il Rotberg è infatti un antico castello.

Quale bambino non sogna di trascorrere una notte in un vero castello? Qui è possibile e per di più a prezzi accessibili. Il castello Rotberg, nella regione dello Schwarzbubenland, fu costruito nella prima metà del XIII secolo e servì come tenuta da caccia fino al XVI secolo. Tutto l’ambiente emana l’atmosfera dell’epoca: 150 gradini portano sul colle dove sorge il castello, le cui stanze sono racchiuse tra mura spesse più di un metro; scale ripide e tortuose si arrampicano fino alla stanza della torre, dove si ritiene che in passato l’amante di Napoleone aspettasse trepidante il suo eroe. Nella sala dei cavalieri con il bel camino aperto, dove in passato i nobili consumavano i pasti, ha già banchettato già il Consiglio federale ivi riunito. Anche l’ambiente circostante non è niente male: dal cammino di ronda si possono ammirare i tramonti più belli della Svizzera nord-occidentale.

Cartina Google Maps

Caricamento della cartina...

Come arrivare

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Rotberg

Orari d’apertura

Sempre aperto

Contatto

Indirizzo

Jugendherberge Mariastein-Rotberg
Burg Rotberg
4115 Mariastein, SO

Telefono

+41 61 731 10 49

La correttezza delle informazioni di cui sopra non può essere garantita.

Infrastruttura

An diesem Ort sind folgende Infrastrukturen vorhanden.
Parcheggi personali
Caffè
Ristorante
WC

È un castello come quelli dei libri illustrati. Abitato da cavalieri nel Medioevo e poi andato in rovina, dal 1935 l’edificio è un Jugendburg: un castello convertito in centro per i giovani nell’ambito di specifici programmi sociali. Fiero e imponente si staglia nella foresta sul pendio del Blauen e già solo per questo merita davvero una visita, soprattutto considerando che nelle vicinanze ci sono il monastero di Mariastein, meta di numerosi pellegrinaggi, e molti altri castelli nella zona escursionistica del Giura e nella vicina Alsazia.

Il castello di Rotberg fu presumibilmente costruito intorno al 1200 come sede del nuovo signore arrivato dalla vicina Metzerlen, sotto il dominio del re tedesco. Nel 1515 il castello "di quelli di Rotberg" fu acquisito dalla città di Soletta e due secoli più tardi era caduto in rovina. Nel 1935 fu acquisito dalla cooperativa Konsumverein beider Basel. Su questa base alcuni giovani disoccupati hanno costruito il loro castello dei sogni, che oggi accoglie in particolare gruppi e classi scolastiche come luogo ideale per trascorrere qualche giorno da principi e principesse.

L’ostello della gioventù del castello Rotberg nei pressi di Mariastein, insieme al castello di Ehrenfels sopra il paese di Sils im Domleschg, è uno dei cosiddetti "Jugendburg" della Svizzera. Sulla scia dell’esempio tedesco e francese, negli anni Trenta, sotto la direzione dell’architetto Eugen Probst, vennero organizzati programmi di lavoro volontario per giovani disoccupati. Nei lavori di ristrutturazione l'attenzione non era focalizzata sugli aspetti legati al cura dei monumenti e alla storia, quanto piuttosto sull’obiettivo di fermare la decadenza delle rovine e mettere a disposizione dei giovani un castello abitabile dove poter lavorare e pernottare.

L’area del Giura tabulare settentrionale è una delle zone più ricche di castelli in tutta la Svizzera e vi si trovano oltre una dozzina di castelli e rovine notevoli. Il castello Rotberg non occupava una posizione speciale e non aveva nemmeno un valore straordinario dal punto di vista della storia dell’architettura.

L’edificio era stato costruito su uno spuntone di roccia ai piedi del "Blauen". Lo spazio era talmente ridotto che la via d’accesso e un piccolo disimpegno esterno furono dotati di speciali muri di sostegno.

Foto: youthhostel.ch

Più escursioni, più avventure

Vai!