Escursione

Il museo di storia naturale di Soletta

Informazioni utili

Periodo dell’evento

Orari d’apertura

Per saperne di più
Indicato per

0 - 18+

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Solothurn

Il museo di storia naturale di Soletta si distingue per le divertenti esposizioni, adatte ai più piccoli, ed è perciò una destinazione molto amata per le gite di famiglia.

Il museo di storia naturale sulla Klosterplatz di Soletta è adatto ai bambini e alle famiglie ed è molto noto per le sue esposizioni divertenti e di immediata comprensione. Straordinarie sono le tartarughe fossilizzate risalenti a 150 milioni di anni fa, rinvenute nelle cave di pietra della città, le meravigliose stelle di mare del Weissenstein e le famose orme di dinosauro di Lommiswil.

Cartina Google Maps

Caricamento della cartina...

Come arrivare

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Solothurn

Orari d’apertura

Caricamento degli orari di apertura

Contatto

Indirizzo

Naturmuseum
Klosterplatz 2
4500 Solothurn

Telefono

+41 32 622 70 21

La correttezza delle informazioni di cui sopra non può essere garantita. Sei pregato di contattarci su famigros.ausfluege@mgb.ch per segnalare modifiche di prezzo o orari di apertura.

Consigli

La quota d’ingresso non è prestabilita. Sono gradite libere offerte.

Infrastruttura

An diesem Ort sind folgende Infrastrukturen vorhanden.
Parcheggi personali
WC

È consentito toccare tutti gli animali e gli oggetti esposti. Un’esperienza straordinaria per grandi e piccini. Svariati modellini per il gioco e la sperimentazione consentono di scoprire la natura e di afferrarla nel vero senso della parola. Il museo di storia naturale di Soletta suscita interesse, entusiasmo, comprensione e amore per la natura.

Espone sempre nuove ed interessanti mostre a tema, nonché una ricca raccolta riguardante diversi ambiti. Appartengono al settore delle scienze della terra gli importanti reperti risalenti al periodo Giurassico, circa 145 milioni di anni fa. Allora Soletta si trovava ai margini di un mare tropicale. Di conseguenza sono moltissimi i ritrovamenti di organismi marini come stelle marine, ammoniti e gigli di mare.

Nelle cosiddette formazioni di minerale di ferro pisolitico si possono trovare resti di antichi mammiferi, precursori degli attuali cavalli, scimmie e suini. Si tratta di animali vissuti circa 60 milioni di anni fa. Resti di coccodrilli, tartarughe e del famoso antracoterio («bestia del carbone») si trovano in strati molassici risalenti a circa 25 milioni di anni fa. Nei depositi di ghiaia dell'ultima era glaciale si trovano ossi di marmotte e mammut.

La raccolta di vertebrati del museo di storia naturale contiene reperti risalenti fino a 200 anni fa. Per quanto riguarda i preparati storici, si tratta spesso di donazioni esotiche portate in patria da abbienti cittadini di Soletta e provenienti da tutto il mondo. I preparati più recenti includono mammiferi e uccelli provenienti dalla Svizzera e in particolare dalla regione di Soletta. Il fulcro della raccolta è rappresentato dagli uccelli.

La raccolta degli invertebrati comprende circa 100.000 esemplari. Il gruppo più numeroso è rappresentato dalle farfalle. Altre raccolte rilevanti sono la storica collezione di insetti, i coleotteri, le api e le formiche. Nel museo di Soletta si trovano 48 esemplari tipo di formiche – quelli cioè su cui si basa la prima descrizione scientifica della specie.

Tra gli altri invertebrati figurano chiocciole e molluschi – alcuni dei quali indigeni.

Foto: Naturmuseum Solothurn/Silvan Thüring

Più escursioni, più avventure

Vai!