Escursione

Lago sotterraneo nel Vallese

Informazioni utili

Orari d’apertura

Per saperne di più
Indicato per

0-3, 4-6, 7-12, 13-17, 18+

Prezzi

Adulti: Fr. 10.-
Bambini: Fr. 6.-

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Bahnhof St-Léonard

Una gita in barca sul più grande lago sotterraneo d'Europa tra Sion e Sierre è un'esperienza indimenticabile.

Il lago sotterraneo di St-Léonard è un'esperienza da non perdere. Le acque di questo mondo sotterraneo, con un'estensione di 300 m in lunghezza e circa 20 metri in larghezza, sono considerate un luogo energetico e dal 1949 vengono sfruttate turisticamente. Il più grande lago sotterraneo conosciuto d'Europa si trova nel Vallese, tra Sion e Sierre. Con un giro in barca è possibile visitare la grotta lacustre. I suoi dieci metri di altezza risplendono dei più vari tipi di roccia, le cui forme si riflettono sui 6200 metri quadrati di superficie lacustre. Nell'acqua trasparente nuotano le trote. La visita è un'esperienza indimenticabile per tutta la famiglia. È consentito fotografare senza l’uso del flash. La balneazione è vietata.

Consigli

Nella grande grotta si svolgono regolarmente concerti; Informazioni sul sito

Infrastruttura

An diesem Ort sind folgende Infrastrukturen vorhanden.
Parcheggi personali
Caffè
WC

Cartina Google Maps

Caricamento della cartina...

Come arrivare

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Bahnhof St-Léonard

Orari d’apertura

Lunedì
10:00-17:00 (18.03.-06.11.)
Martedì
10:00-17:00 (18.03.-06.11.)
Mercoledì
10:00-17:00 (18.03.-06.11.)
Giovedì
10:00-17:00 (18.03.-06.11.)
Venerdì
10:00-17:00 (18.03.-06.11.)
Sabato
10:00-17:00 (18.03.-06.11.)
Domenica
10:00-17:00 (18.03.-06.11.)

Contatto

Indirizzo

Lac souterrain St-Leonard
Rue du Lac 21
1958 Saint-Léonard

La correttezza delle informazioni di cui sopra non può essere garantita.

Esplorato nel 1943 da Jean-Jacques Pittard

Il lago si trova 30-70 metri sotto i vigneti. Agli abitanti del luogo la grotta era già nota da molto tempo. Nel 1943 il famoso speleologo Jean-Jacques Pittard la esplorò per primo, accompagnato da Jacques Della Santa. Nel 1949 il lago sotterraneo fu aperto al pubblico grazie alle abilità imprenditoriali di due giovani di Saint-Léonard. Da allora l'infrastruttura è stata costantemente migliorata per rendere la visita confortevole e sicura.

Fenomeni geologici

Il fatto che il lago si sia potuto formare sotto le rocce è dovuto alle particolari condizioni geologiche. Vi sono tre strati rocciosi, che si sovrappongono. La parete nord è di scisto di carbone, una roccia dell'età del carbone, risalente a più di 300 milioni di anni fa. La parete sud è di marmo. Essendo questi due tipi di rocce impermeabili, assicurano che l'acqua non possa defluire lateralmente e rimanga all'interno della cavità. Al centro si trova una pietra da gesso, porosa e idrosolubile. Il gesso risale a 220 milioni di anni fa, quando il Vallese era ancora un grande oceano, e si formò durante la genesi alpina tra il marmo e lo scisto di carbone.

Circa 100'000 visitatori

Oggi il lago sotterraneo è visitato da circa 100'000 visitatori l'anno. Le visite guidate avvengono su imbarcazioni a remi che possono portare fino a 40 persone. Le guide poliglotte a bordo delle barche introducono grandi e piccoli visitatori all’affascinante mondo sotterraneo con ogni genere d'informazione, storie e aneddoti, in modo che possano vivere da vicino la magia della grotta, tra acqua limpidissima e rocce antiche. La gita sul lago di circa 300 metri dura 30 minuti. All'esterno della grotta si trovano un bar con terrazza e un negozio di souvenir.

Foto: wallis.ch

Più escursioni, più avventure

Vai!