Escursione

Il Centro Gotthelf Valle dell'Emme

Informazioni utili

Orari d’apertura

Per saperne di più
Indicato per

0-3, 4-6, 7-12, -13-17, 18+

Prezzi

Adulti: Fr. 10.-
Bambini: Fr. 4.-

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Lützelflüh-Goldbach

A Lützelflüh, nell’ex canonica, si cammina sulle tracce del parroco Albert Bitzius che, con lo pseudonimo Jeremias Gotthelf, scrisse letteratura intramontabile nota in tutta il mondo.

Albert Bitzius, parroco e poeta di Lützelflüh, visse tra il 1831 e il 1854. Servendosi dello pseudonimo Jeremias Gotthelf, scrisse romanzi, storie per bambini e racconti: appassionati
e idealisti, profondamente radicati nella Valle dell’Emme, ma ricchi di eterne verità e saggezza universale. Creò una letteratura mondiale senza tempo.

Cartina Google Maps

Caricamento della cartina...

Come arrivare

Parcheggi

Sono disponibili dei parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Lützelflüh-Goldbach

Orari d’apertura

Lunedì
Chiuso
Martedì
13:30-17:00
Mercoledì
13:30-17:00
Giovedì
13:30-17:00
Venerdì
13:30-17:00
Sabato
13:30-17:00
Domenica
13:30-17:00

Contatto

Indirizzo

Gotthelf Zentrum Lützelflüh
Rainbergliweg 2
3432 Lützelflüh

Telefono

+41 34 461 43 83

Sito web

www.gotthelf.ch

La correttezza delle informazioni di cui sopra non può essere garantita.

Consigli

Una visita al Centro Gotthelf si abbina perfettamente con una gita su un carro trainato da cavalli, organizzata dall’Haflinger Zentrum Grünenmatt-Trachselwald.

 

Infrastruttura

An diesem Ort sind folgende Infrastrukturen vorhanden.
Parcheggi personali
WC

Jeremias Gotthelf visse e operò dal 1831 fino alla sua morte, nel 1854, nella canonica di Lützelflüh, una residenza di campagna splendida e rappresentativa, costruita nel 1655 come edificio rinascimentale con un tetto parzialmente a padiglione, nello stile delle antiche dimore bernesi con un ampio giardino.

Nell’estate del 1831 costruì la propria casa. Scrisse in merito: «A proposito, mi sembra anche divertente possedere una propria abitazione e una residenza permanente, divertente poter considerare tutte le stanze come mie, pensare a modifiche che assicurino una maggiore comodità e agio, e talvolta metterci anche mano.»Nel 1833 si sposò, sua moglie si trasferì nella casa e nacquero i tre figli.

Qui Jeremias Gotthelf scrisse tutti i suoi romanzi, racconti e novelle, e sbrigava la corrispondenza. In caso di maltempo lavorava nella stanza adibita a studio al primo piano, nelle belle giornate invece nel portico sul lato ovest della canonica. Le porte di casa sua erano aperte a tutti e lui era un ospite molto generoso.

Nel 2012, nella canonica è sorto il Centro Gotthelf Valle dell'Emme. I visitatori possono scoprire come lo scrittore visse con la propria famiglia, dove nacquero i suoi romanzi e novelle, dove redigeva le sue prediche che discuteva con gli ospiti, dove scrisse le sue innumerevoli lettere.

Il piano terra della canonica consiste di cinque stanze, dove Gotthelf abitava con la sua famiglia. Per motivi di costi, inizialmente furono effettuate poche ristrutturazioni, che sono anche documentate in maniera piuttosto rudimentale. Soltanto dopo il 1900 furono apportate modifiche significative, con l'introduzione dell’elettricità e l’ammodernamento dei dispositivi sanitari e del sistema di riscaldamento.

I colori delle stanze, l’ingresso con i dipinti grisaille e le decorazioni fatte a mano sulle intelaiature delle porte ci riportano all’epoca di Gotthelf.

Inoltre, la produzione letteraria svolge un ruolo centrale: qui sono esposte prime edizioni, edizioni complete, edizioni limitate, letteratura secondaria, lettere e manoscritti.

Lo spazio dedicato alla documentazione, nell’ex cucina della canonica, è molto tecnologico: su sistemi audiovisivi con touchscreen si possono, ad esempio, confrontare testi originali di Gotthelf con le rispettive sequenze di film e drammi radiofonici.

I dintorni: Il pergolato e il «gabinetto», i luoghi preferiti da Jeremias Gotthelf, sono posti idilliaci e invitano a una sosta.

Foto: Gotthelf Zentrum Emmental Lützelflüh

Più escursioni, più avventure

Vai!