Escursione

Castello di Kyburg – un tuffo nel passato!

Informazioni utili

Periodo dell’evento

Orari d’apertura

Per saperne di più
Indicato per

4-6, 7-12, 13-17, 18+

Prezzi

Adulti: fr. 9.- Studenti/apprendisti: fr. 7.-
Bambini: fr. 4.- Gruppi (a partire da 15 pers.): fr. 7.-
Classi scolastiche: fr. 3.-
Arrivando con il treno/bus l’entrata per i bambini con carta junior accompagnati da un genitore (o con carta nipoti accompagnati da uno dei nonni) è gratuita.

Parcheggi

Non sono disponibili parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Kyburg, Gemeindehaus

Sia all’esterno che all’interno il castello di Kyburg risponde esattamente all’idea di un castello vero e proprio. E fa sognare adulti e bambini!

Il Kyburg presso Illnau-Effretikon corrisponde proprio all’idea che i bambini hanno dei castelli delle leggende o delle fiabe: ben visibile già da lontano su uno spuntone roccioso di oltre 150 metri sovrastante il fiume Töss. Circondato com'è su tutti i lati da fianchi ripidi e boscosi, il Kyburg era praticamente inespugnabile. Solo uno stretto viottolo conduce al castello: oltrepassati il fossato e due grandi portali, si arriva nel cortile interno. L’imponente edificio è racchiuso da un’alta cinta muraria di ciottoli di fiume e sovrastato da diverse torri e torrette. Non stupisce dunque che il complesso evochi facilmente intrepidi cavalieri e soavi castellane.

Cartina Google Maps

Caricamento della cartina...

Come arrivare

Parcheggi

Non sono disponibili parcheggi

Fermata trasporti pubblici più vicina

Kyburg, Gemeindehaus

Orari d’apertura

Caricamento degli orari di apertura

Contatto

Indirizzo

Schloss Kyburg
Schloss 1
8314 Kyburg

Telefono

+41 52 232 46 64

La correttezza delle informazioni di cui sopra non può essere garantita. Sei pregato di contattarci su famigros.ausfluege@mgb.ch per segnalare modifiche di prezzo o orari di apertura.

Delle informazioni aggiuntive sono disponibili sul sito web dell’organizzatore.

Infrastruttura

An diesem Ort sind folgende Infrastrukturen vorhanden.
WC
Vista
  • Solitamente in agosto, nel cortile interno del castello si svolge la Kyburgiade, un festival internazionale di musica classica e world music.
  • Il museo è aperto durante le seguenti festività: venerdì santo, domenica e lunedì di Pasqua, 1° maggio, Ascensione, domenica e lunedì di Pentecoste, 1°agosto e festa federale di ringraziamento.

Nel castello di Kyburg si possono ammirare torri, cammini di ronda, pozzi e anche un celebre strumento di tortura.

Anche l’interno del castello soddisfa le aspettative di tutti gli appassionati del Medioevo, sia grandi che piccoli, fornendo loro innumerevoli spunti per giocare di fantasia: armi di ogni genere, elmi, corazze, ritratti di avi e una galleria di stemmi, cammini di ronda e pozzi nonché una torre e una cappella. Esiste ancora un’antica e rudimentale cucina, ma ci sono anche sale e saloni fastosi. Ma soprattutto nel Kyburg si trova la «vergine di ferro», un terribile strumento di tortura. Oggi è noto che tale strumento non era in grado di funzionare e non risale neppure al Medioevo: serviva unicamente a incutere timore.

Conti di Kyburg e sovrani d’Asburgo: il castello ha una storia abbastanza movimentata.

Il primo documento attestante l’esistenza del Kyburg risale al 1027, quando il conte Hartmann von Dillingen in seguito a matrimonio diventa proprietario del castello, ponendo così le basi per la dinastia dei conti di Kyburg , una delle più importanti nel territorio corrispondente all’odierno Altipiano svizzero. Quando il ramo maschile dei Kyburg si estingue, nel 1264, l’eredità passa a Rodolfo di Asburgo. Nel XV secolo Zurigo rileva la fortezza e il connesso dominio, trasformandoli in una sede amministrativa e residenziale di balivi zurighesi fino al 1798. Nel 1831 il castello perde tale funzione e viene venduto all’asta e acquistato da un conte polacco. Nel 1865 è stato il primo castello-museo della Svizzera ad essere aperto al pubblico, nel 1917 viene acquistato dal Cantone di Zurigo, che continua a gestirlo come museo.

Dal 1999 l’Associazione Museo del Castello di Kyburg diventa responsabile della gestione del museo e vi allestisce una nuova esposizione permanente. Nel 2002 è stato ricreato anche il cosiddetto «Orto della baliva». Dal 2016 l’esposizione permanente del castello di Kyburg è oggetto di un nuovo allestimento, che sarà completato entro il 2019, per adattarla alle esigenze attuali. Per tutta la durata dei lavori di ristrutturazione il castello resta aperto e continua a stimolare la fantasia dei suoi visitatori – offre inoltre regolarmente visite guidate e workshop interessanti . Il Kyburg è senza dubbio uno dei castelli più belli della Svizzera e può senz’altro essere visitato anche durante un’escursione a piedi.

Foto: Castello di Kyburg

Più escursioni, più avventure

Vai!