Media

Consumo mediatico: regole e trappole

Pro Juventute
Caricamento dell’immagine

Pro Juventute consulenza per genitori

Il nostro partner specializzato per questo tema è il servizio gratuito di consulenza per genitori della Pro Juventute.

Informazioni utili

Parole chiave

Consumo mediatico Media

Il mondo dei media è in rapida e continua evoluzione. I bambini dovrebbero imparare a conoscere e a utilizzare correttamente i media elettronici. Fate attenzione alle potenziali trappole e fissate regole chiare.

Consigli per un utilizzo consapevole dei media

  • Il telecomando non è un giocattolo per i bambini. I minorenni possono sintonizzarsi molto rapidamente su un canale con contenuti per adulti.
  • Non fidatevi del limite di età riportato sulle confezioni dei DVD e dei videogiochi. Sono esclusivamente indicativi. Su Internet trovate pagine con valutazioni indipendenti.
  • Provate il gioco di persona per rendervi conto se si tratta o meno di un passatempo indicato per il vostro bambino. Fatevi spiegare perché il gioco entusiasma.
  • Osservate attentamente vostro figlio: generalmente dalle espressioni del viso si capisce se è interessato alle immagini, se il gioco gli piace, se si annoia o se addirittura ha paura.
  • Controllate le pagine web visitate dal vostro bambino. Nella cronologia sono visibili i siti recentemente visitati.
  • La scelta di siti per bambini è vasta. Online si trovano anche motori di ricerca che selezionano le pagine web adatta ai piccoli.
  • I media tenuti lontani dalla vista sono meno richiesti. Collocate pertanto la console di gioco e il PC sui ripiani e non installate alcun televisore nella camera del bambino.

Sicurezza su Internet

Esistono svariati programmi di sicurezza che limitano l'attività di navigazione su Internet. I genitori possono definire i siti visitabili dal bambino e bloccarne altri. 

Contenuti idonei

Per i bambini che non vanno ancora a scuola sono adatti i racconti semplici, logici e privi d'interruzioni dell'ordine cronologico. Vanno benissimo quelli che raccontano vite parallele a quelle del bambino. Per i piccoli che amano l'acqua si addicono ad esempio i documentari che parlano degli abitanti del mare. Recandosi in fattoria, allo zoo o al museo, il bambino tocca poi con mano ciò che ha visto nei filmati.

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Geniale!