Media

Sicurezza su Internet: consigli per genitori e figli

Pro Juventute
Caricamento dell’immagine

Pro Juventute consulenza per genitori

Il nostro partner specializzato per questo tema è il servizio gratuito di consulenza per genitori della Pro Juventute.

Informazioni utili

Internet è un mondo poco trasparente dove si nascondono innumerevoli sorprese. Purtroppo anche brutte. Soprattutto per i minorenni. Ecco qualche consiglio per una navigazione più sicura.

  • Sorveglianza: all'inizio non chattare mai da solo e soprattutto muoviti in una chatroom con supervisore.
  • Anonimato: nome, indirizzo, numero di cellulare e dati sul sesso non vanno mai indicati quando chatti con gli estranei. Neppure il tuo pseudonimo dovrebbe rivelare dettagli sulla tua persona (anno di nascita).
  • Appuntamenti: non dare appuntamento alle persone di chat che non conosci. Se lo fai, scegli un luogo pubblico frequentato da molte persone e informane i tuoi genitori.
  • Rifiuto: se in chat qualcuno abborda argomenti di sesso, cerca di accattivarsi le tue simpatie o ti vuole assolutamente incontrare, respingilo e mantieni le distanze.
  • Attenzione: tutto ciò che metti su Internet non scompare facilmente. Rifletti bene su cosa scrivi e sulle foto che inserisci perché una volta che lo hai fatto ne perdi il controllo.
  • Copyright: è vietato pubblicare libri, discorsi, presentazione, ecc. senza il consenso esplicito dell'autore e apponendoci il tuo nome. Questo vale anche per la pubblicazione di immagini e film di altre persone senza la necessaria autorizzazione.
  • Mobbing: in nessun altro luogo il mobbing è tanto frequente quanto in rete. Tutti possono cascarci, quindi non offendere né vessare nessuno su Internet. Potresti presto essere tu la vittima.
  • Leggi: Internet non è un luogo senza leggi. Rappresentazioni di violenza, razzismo e pornografia hard sono vietate. Non salvare nessun documento illegale sul tuo computer, perché potresti essere punito. Se capiti su una pagina illegale, annotato l'URL e comunicalo a kobik.ch, il Servizio di coordinazione per la lotta contro la criminalità su Internet.
  • Password: è la chiave per accedere al mondo virtuale. Non rivelarla a nessuno, neppure ai tuoi migliori amici. E ricorda: decodificare le password è vietato.
  • Tempo limite: definite il tempo limite di utilizzo di un media e il tipo di media che il bambino può utilizzare. Attenetevi alla regola prefissata. Ad esempio, cellulare vietato a tavola.
  • LAN party: se vostro figlio vuole partecipare a un LAN party, contattate dapprima l'organizzatore. Informatevi sul genere di giochi, sul numero di partecipanti e sul sorvegliante.
  • Limitazione di età: occhio alla limitazione di età quando il bambino gioca su Internet. Il bambino è in grado di distinguere tra realtà e finzione solo a partire dai 12 anni. Per i più piccoli i cosiddetti giochi "ego shooter" sono eccessivi.
  • Carte di credito: assicuratevi che vostro figlio non utilizzi dati di carte di credito su Internet. In questo caso sareste voi responsabili dei danni causati dal bambino.
  • Equilibrio: fate in modo che il bambino sia equilibrato fisicamente e psichicamente. È importante che la famiglia trascorra del tempo insieme lontana da qualsiasi genere di schermo, così se una volta il piccolo chiede di poter stare al computer o giocare un po' più a lungo, potete concederglielo.

Durata quotidiana consigliata per i bambini davanti allo schermo

  • Da 0 a 2 anni: assolutamente sconsigliato
  • Da 3 a 6 anni: 30 minuti
  • Da 6 a 7 anni: 60 minuti
  • Da 8 a 10 anni: 90 minuti
  • Da 11 a 13 anni: 120 minuti

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Geniale!