Giochi per bambini

Giochi al coperto per le feste di compleanno

Informazioni utili

Durante una festa di compleanno come si deve non possono mancare i giochi. Ai bambini tra i quattro e gli otto anni piacciono molto gli indovinelli, le pantomime, i giochi in cerchio e quelli di abilità.

Offrendo una buona combinazione di giochi è possibile soddisfare le esigenze di ogni bambino: i bimbi potranno così testare la loro abilità, mettere alla prova la loro memoria, sviluppare nuove idee oppure semplicemente affidarsi alla fortuna. È preferibile preparare il programma di gioco assieme al festeggiato. Oltre ai giochi rumorosi e stimolanti, è consigliabile offrire alcuni giochi più tranquilli affinché il gruppo ritrovi un po' di calma.

Gira la bottiglia

I regali vengono raggruppati in un cerchio. Un bambino gira una bottiglia al centro del cerchio. Il festeggiato apre il regalo verso cui è orientato il collo della bottiglia. I regali possono anche essere nascosti, mentre il festeggiato aspetta dietro la porta. Il gruppo aiuta il festeggiato a trovarli pronunciando la parola «acqua acqua» se è lontano dai regali, «fuocherello fuocherello» se si sta avvicinando e «fuoco fuoco» quando è molto vicino. In questo modo ogni regalo viene apprezzato.

Materiale: una bottiglia.

Il gioco del cioccolato

Una tavoletta di cioccolato viene impacchettata per bene. I bambini lanciano i dadi. Chi per primo tira un sei, può iniziare a spacchettare e a mangiare. Prima però deve indossare alcune cose: guanti, occhiali da sole, sciarpa ecc. Inoltre non può spacchettare con le mani, ma deve usare coltello e forchetta. Mentre il bimbo cerca di impossessarsi del cioccolato, gli altri continuano a tirare i dadi. Il bambino può continuare nella sua impresa fino a che un altro bambino non tira un sei, poi tocca a quest’ultimo. Adeguare la difficoltà in base all'età.

Materiale: una tavoletta di cioccolato, carta di giornale, guanti, cappello, occhiali, un dado.

Il gioco della pentola

Un bambino viene bendato e fatto girare un paio di volte su sé stesso. In mezzo al prato o alla stanza si trova una pentola capovolta sotto cui è nascosto un regalino. Il bambino avanza cercando di trovare la pentola con un mestolo in mano. Se si dirige nella direzione sbagliata i bambini pronunciano le parole «acqua acqua», se invece si avvicina alla pentola «fuocherello fuocherello» e «fuoco fuoco» quando è molto vicino. Se trova la pentola battendovi sopra con il mestolo, può tenersi il regalo. (Adatto anche all'aperto).

Materiale: pentola, mestolo, fazzoletto, piccolo premio.

Il gioco della biglia

Un barattolo di metallo contenente un biglia viene fatto girare in cerchio. La biglia non deve né muoversi né fare rumore. Chi non riesce a passare al prossimo bambino il barattolo senza far rumore viene eliminato. Questo gioco è ideale per calmare il gruppo.

Materiale: barattolo di metallo, biglia

Il gioco pio pio 

I bambini si siedono in cerchio, uno di loro sta nel centro del cerchio bendato e con un mestolo in mano. Muovendosi molto lentamente cerca di toccare uno dei bambini seduti in cerchio e, quando ci riesce il bambino che è stato toccato deve dire «pio pio». Il bimbo bendato dovrà provare a indovinare di chi si tratta: se non ci riesce, il gioco continua, se ci riesce si siede fra gli altri e al suo posto andrà il bimbo che è stato riconosciuto. Gioco per bambini a partire da 5 anni.

Materiale: un fazzoletto e un mestolo.

Incanta i pesciolini

Un bambino si piazza dietro la porta. Il gruppo mette alcuni salatini a forma di pesce su un tovagliolo e definisce quale pesciolino è «incantato». Il bambino che era dietro la porta entra e inizia a mangiare con prudenza un pesciolino dopo l'altro. Quando prende il pesce «incantato» tutti dicono «stop!» Poi tocca al prossimo bambino. Gioco per bambini a partire dei 4 anni.

Materiale: salatini a forma di pesce o uvetta.

Il gioco della coda dell'asino

A ogni bambino viene legata una corda attorno alla pancia e dietro viene fissata una matita che funge da coda dell'asino. I bambini si mettono in cerchio, guardando davanti a loro. Chi dirige il gioco mette dietro a ogni bimbo una bottiglia vuota. Al «via» i bambini tentano di inserire la matita nella bottiglia, naturalmente senza aiutarsi con le mani. Chi riuscirà per primo nell'impresa?

Materiale: corda, matita e una bottiglia per ogni bambino.

Sedie musicali

Vengono disposte tante sedie quanti sono i bambini meno uno (per esempio sette bambini e sei sedie). I bambini si muovono al ritmo della musica tra una sedia e l'altra. Non appena la musica finisce, ogni bambino cerca di sedersi su una sedia. Chi non riesce nell'impresa viene eliminato (ed eventualmente deve dare qualcosa in pegno). Dopo ogni turno di gioco viene tolta una sedia. Il gioco continua finché non rimangono soltanto due bambini.

Materiale: impianto stereo o lettore MP3 con altoparlanti e una selezione di brani musicali, sedie.

Pegni e penitenze

Durante i giochi come ad esempio le sedie musicali, si può decidere che i bambini eliminati devono lasciare un pegno: una scarpa, un braccialetto, un berretto o altro. Una volta raccolto un sufficiente numero di pegni, questi vengono coperti con un fazzoletto. Dopodiché chi dirige il gioco prende un pegno e domanda: «Qual è la penitenza per questo pegno?» I bambini propongono diverse penitenze divertenti, come ad esempio gridare una parolaccia dalla finestra, stare su un piede solo e cantare ecc. affinché il proprietario possa riprendere possesso del suo oggetto.

Materiale: un fazzoletto per coprire.

Cuscino velenoso

Il cuscino velenoso viene fatto passare in cerchio da un bimbo all'altro al ritmo della musica. Improvvisamente viene interrotta la musica. Chi ha in mano il cuscino velenoso viene eliminato. Vince chi resta per ultimo.

Materiale: impianto stereo, un cuscino.

Cosa manca?

Chi dirige il gioco appoggia 10-15 piccoli oggetti su un vassoio e lo mostra ai bambini per qualche istante. Dopodiché copre il vassoio con un fazzoletto e toglie un oggetto. Chi per primo indovina l'oggetto mancante potrà togliere a sua volta qualcosa dal vassoio.

Materiale: un vassoio con piccoli oggetti come macchinine, figurine, turaccioli, fermagli, gomme ecc.

Indovina l'animale

Un bambino descrive un animale con mani e piedi e imitandone i versi. Gli altri bambini cercano di indovinare. Chi indovina può descrivere a sua volta un animale.
Variante in squadra: si formano due squadre (blu e rossa) e le si contrassegna. A turno i bambini descrivono l'animale definito da chi dirige il gioco. Per ogni animale indovinato la squadra riceve un punto.

Materiale: punti o nastri colorati per le squadre, lista di animali.

Indovina la professione

È simile al gioco indovina l'animale, solo che qui occorre descrivere una professione. Il bimbo che descrive può parlare, ma naturalmente non deve rivelare la parola cercata.

Materiale: lista di professioni.

Telefono senza fili

I bambini si mettono in cerchio. Chi dirige il gioco bisbiglia una frase all'orecchio del primo bambino e la annota su un biglietto. «Il direttore del circo è arrabbiato con i leoni perché hanno spaventato i bambini.» Il primo bambino ripete la frase bisbigliandola all'orecchio del suo vicino. Non è consentito chiedere se non si è capito qualcosa. L'ultimo bambino ripete la frase a voce alta e chi dirige il gioco legge quella del biglietto. Anche questo gioco rende la festa un po' più tranquilla.

Consiglio: un tavolo o un cesto con dei «premi» per i vincitori dei giochi renderà la festa ancora più bella! Sono particolarmente indicati dolci, giochi di pazienza, palle di gomma, nastri per capelli, fumetti, gomme, temperini, bei pennarelli, figurine, calamite, bolle di sapone e tanto altro ancora.

 Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Geniale!