Giochi per bambini

Giochi all'aperto per le feste di compleanno

I giochi all'aperto sono ideali se il tempo è asciutto e il luogo adeguato. I bambini potranno così dare libero sfogo alla loro voglia di muoversi.

Se i bambini sono piccoli, i giochi devono soprattutto essere divertenti. Ai bimbi tra i 7 e i 9 anni piacciono invece anche le competizioni, ovvero i giochi in cui possono raccogliere con foga punti per la propria squadra e ricevere come ricompensa un piccolo premio. È importante offrire una buona combinazione tra giochi di movimento, giochi di fortuna, giochi di abilità e indovinelli. Ogni bambino avrà così la possibilità di vincere almeno una volta. Affinché i giochi funzionino, occorre una persona attenta che diriga il gioco e se possibile anche un assistente.

Giochi all'aperto per le feste di compleanno

Corsa a tre gambe

Due bambini si mettono uno accanto all'altro. La persona che dirige il gioco lega la gamba sinistra del primo bambino alla gamba destra del secondo. La coppia percorre a "tre gambe" una determinata distanza. È possibile cronometrare il tempo, far partire tutti i bambini assieme oppure far competere due squadre una dopo l’altra.

Materiale: strisce di stoffa.

Corsa con il palloncino

Anche questo è un gioco a coppie. Questa volta i due bambini hanno con sé un palloncino che non possono però tenere con la mano, ma che deve essere messo tra le due schiene o le due pance. Le coppie devono cercare di raggiungere il traguardo in questo modo. Chi lascia cadere a terra il palloncino deve ritornare al punto di partenza.

Materiale: palloncini.

Corsa con la patata

Ogni bambino riceve un cucchiaio e una patata e deve percorrere correndo un tracciato definito tenendo in mano il cucchiaio con sopra la patata. È possibile porre degli ostacoli sul percorso, come ad esempio uno sgabello su cui il bimbo deve salire, un secchio d'acqua o una corda tesa. Chi perde la patata deve ritornare al punto di partenza. Variante difficile: tenere in bocca il cucchiaio con sopra la patata.

Materiale: cucchiai, patate, eventualmente ostacoli come sgabelli, secchi e corde.

Corsa delle rane

Gareggiano sempre due bambini che indossano le pinne. Anche in questo gioco vengono posti degli ostacoli: lattine per fare lo slalom, un manico di scopa su cui tenersi in equilibrio, un tavolo sotto cui passare. Oltre al premio per chi arriva prima è possibile conferirne anche uno per il miglior stile, ad esempio al bimbo dall'andatura più elegante con le pinne o più abile nel gracchiare.

Materiale: almeno 2 paia di pinne, ostacoli come lattine, un tavolo, una scopa.

Corsa del giornale

Iniziano sempre due bambini contemporaneamente che ricevono due giornali piegati. Mettono il primo giornale davanti al piede destro e vi poggiano il piede sopra. Poi mettono il secondo davanti al piede sinistro e raccolgono il primo giornale. In questo modo si muovono verso il traguardo. Un piede deve sempre essere sollevato da terra. È vietato mettere entrambi i piedi su un giornale.

Materiale: vecchi giornali.

Addenta la mela

Sul tavolo da giardino vengono poste due ciotole colme d'acqua. In ognuna di esse galleggia una mela. Due bambini gareggiano a chi addenta meglio la mela. Non è permesso aiutarsi con le mani che devono rimanere sulla schiena. L'obiettivo del gioco è di addentare più volte la mela per formare un anello attorno a essa.

Materiale: mele, due grandi ciotole, acqua, un tavolo.

Staffetta in maschera

I bambini formano due gruppi. Ogni gruppo riceve una valigia con indumenti da travestimento. Al «via» il primo bambino apre la valigia, indossa gonna, cappello, sciarpa ecc. e corre portando la valigia con sé fino al prossimo albero. Una volta arrivato si toglie gli indumenti, li mette nella valigia e ritorna correndo con la valigia in mano al punto di partenza. Dopodiché tocca al prossimo bambino finché la squadra più veloce non termina la staffetta.

Materiale: 2 valigie con lo stesso numero di indumenti per travestirsi.

Il gioco del fazzoletto

Si formano due squadre che si dispongono in fila, una di fronte all'altra. Ogni bambino delle due squadre riceve un numero. La persona che dirige il gioco è disposta a metà strada fra una squadra e l'altra tiene in mano davanti a sé un fazzoletto e chiama un numero, per esempio 3. Entrambi i bimbi con il numero 3 correranno velocemente verso di lui, cercando di prendere il fazzoletto e di portarlo nella rispettiva fila. I punti vengono sommati.

Materiale: un fazzoletto.

Caccia al tesoro

Il tesoro viene nascosto in giardino e in un bosco vicino. I bambini devono scovare il nascondiglio superando una catena di prove che possono ad esempio consistere nell'imitare un animale, nel ripetere velocemente alcune parole, nel raccontare una barzelletta o nel cantare una canzone. Le istruzioni possono essere date da chi dirige il gioco o figurare su un biglietto nascosto. Una volta superata la prova in questione, ai bambini viene svelato il percorso che li conduce alla prossima prova. Nella cassa del tesoro si trova una lettera per il festeggiato e regalini per ogni bambino.

Materiale: cassa del tesoro o una scatola analoga, piccoli premi. Farina, pezzetti di carta, frecce o gessi per segnare il percorso, ev. una mappa del tesoro

Indovina l'animale

Un bambino descrive un animale con mani e piedi e imitandone i versi. Gli altri bambini cercano di indovinare. Chi indovina può descrivere a sua volta un animale.
Variante di competizione: si formano due squadre (blu e rossa) e le si contrassegna. A turno i bambini descrivono l'animale definito da chi dirige il gioco. Per ogni animale indovinato la squadra riceve un punto.

Materiale: punti colorati o nastri per la squadra. Lista pronta con gli animali.

Indovina la professione

È simile al gioco indovina l'animale, solo che qui occorre descrivere una professione. Il bimbo che descrive può parlare, ma naturalmente non deve rivelare la parola cercata.

Materiale: lista pronta con le professioni.

Mosca cieca

Un bambino viene bendato. Gli altri bambini formano un gruppo attorno a lui. Possono fare rumore, ma non toccare il bimbo bendato che a sua volta deve cercare di prendere un bimbo dopo l'altro e di indovinare chi è. 
I giochi a occhi bendati sono indicati per bambini a partire da cinque anni circa. Ai bambini più piccoli non piacciono.

Materiale: fazzoletto per bendare gli occhi.

Il gioco della pentola

Un bambino viene bendato e fatto girare un paio di volte su sé stesso. In mezzo al prato o alla stanza si trova una pentola capovolta sotto cui è nascosto un regalino. Il bambino avanza cercando di trovare la pentola con un mestolo in mano. Se si dirige nella direzione sbagliata i bambini pronunciano le parole «acqua acqua», se invece si avvicina alla pentola «fuocherello fuocherello» e «fuoco fuoco» se è molto vicino. Se trova la pentola battendovi sopra con il mestolo, può tenersi il regalo.

Materiale: pentola, mestolo, fazzoletto, dolce o altro piccolo regalo.

Il gioco della coda dell'asino

A ogni bambino viene legata una corda attorno alla pancia e dietro viene fissata una matita che funge da coda dell'asino. I bambini si mettono in cerchio, guardando davanti a loro. Chi dirige il gioco mette dietro a ogni bimbo una bottiglia vuota. Al «via» i bambini tentano di inserire la matita nella bottiglia, naturalmente senza aiutarsi con le mani. Chi riuscirà per primo nell'impresa?

Materiale: corda, matita e una bottiglia per ogni bambino.

Consiglio: un tavolo o un cesto con dei «premi» per i vincitori dei giochi renderà la festa ancora più bella! Sono particolarmente indicati dolci, giochi di pazienza, palle di gomma, nastri per capelli, fumetti, gomme, temperini, bei pennarelli, figurine, calamite, bolle di sapone e tanto altro ancora.

Foto: Getty Images

Altre idee della redazione Famigros

Geniale!