Festa di compleanno per bambini

Giochi cavallereschi all’aperto

Gioco dei moschettieri, torneo medioevale oppure un agguerrito assedio al castello? Le feste di compleanno all’aperto sono divertentissime. Quando si organizza un compleanno all’aperto, la fantasia non ha confini.

Le nostre idee di gioco

Idea 1: «Uno per tutti, tutti per uno!» (età: 3-6)

Suddividere i bambini in due gruppi. In ogni gruppo da tre a cinque «moschettieri» si tengono a braccetto e percorrono il più in fretta possibile un tragitto. I bambini devono tenersi tutto il tempo a braccetto! Il team più veloce vince un piccolo premio.

Consiglio: ai bambini più grandi possono essere assegnati compiti durante il percorso, ad esempio: alla prima postazione devono chinarsi e sollevare un elmo o uno scudo/stemma (vedi travestimento/decorazione), alla seconda postazione prendono una coppa piena d’acqua (penalità di punti/tempo per eventuale acqua rovesciata). Alla terza postazione devono saltare sopra un ostacolo (ad es. asse su due sassi o corda tesa), dalla quarta postazione portano un uovo dipinto d’oro (in polistirolo o simile) su un cucchiaio tenuto tra i denti fino alla quinta postazione. Tutto deve essere eseguito sempre a braccetto.

Materiale: spada o stemma/scudo da sollevare, bicchiere (coppa; può trattarsi di un bicchiere da vino in plastica della Migros), corda o asse e due sassi come ostacolo. Cronometro (si possono scaricare app gratuite per il cellulare).

Idea 2: torneo medioevale (età: 6-9)

Due cavalieri o due donzelle si mettono uno di fronte all’altro a distanza di alcuni metri. Ciascun bambino riceve una lancia (vedi istruzioni di bricolage). Al centro tra di loro è appeso ad una corda tesa un grande bretzel di Sils (o un anello di plastica). Fare un fiocco con lo spago attorno al bretzel/all’anello e fissarlo alla corda in modo possibilmente allentato con mollette da bucato. Al via entrambi i bambini corrono cercando di «infilzare» l’anello o il bretzel con la loro lancia.

Importante: bisogna essere sempre in movimento, non si può stare fermi sotto il bretzel/l’anello! Il gioco continua finché uno dei bambini si è accaparrato il bottino.

Idea 3: assedio al castello (età: 9-12)

spiele-fuer-draussen-content-1
Caricamento dell’immagine
web.lightbox.openLink
spiele-fuer-draussen-content-1
Caricamento dell’immagine

Quanto possono scatenarsi i bambini? Prima del gioco, fissa le regole per l’assedio al castello! Concorda con i bambini che le lance non possono essere puntate contro altri bambini e che non si possono lanciare oggetti duri.

Si può cominciare: uno o due bambini assaltano uno dei castelli costruiti per la festa (vedi istruzioni di bricolage), dietro al quale sono assediati gli altri bambini. Armati di elmo, scudo e lance (vedi istruzioni di bricolage), gli assalitori cercano di conquistare il castello. Per giungere al loro traguardo, devono far scoppiare diversi palloncini (per i bambini piccoli fissare i palloncini sul pavimento affinché li colpiscano più facilmente). I cavalieri, i paggi e le donzelle assediati si difendono lanciando palline morbide o calze arrotolate contro gli aggressori. Il gioco può svolgersi anche senza lance e palloncini da scoppiare.

Materiale: palloncini gonfiati, nastro adesivo per fissarli per terra, palline morbide o calze arrotolate, elmi, scudi, lance e castello creati con le proprie mani.

Foto: Pia Grimbühler

Altre idee della redazione Famigros

Geniale!